Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

Salute: i misteri dell'Alzheimer forse nella relazione con herpes e fuoco di Sant'Antonio

Salute: i misteri dell'Alzheimer forse nella relazione con herpes e fuoco di Sant'Antonio
(PRIMAPRESS) - ROMA - Segnali impercettibili e connessioni finora sconosciute potrebbero far scoprire qualcosa in più sui misteri della natura e dello sviluppo del morbo di Alzheimer. E non sempre l'età avanzata è il solo fattore di attivazione della patologia. I ricercatori della Tufts University nel Massachussets e dell'Università di Oxford, utilizzando un modello tridimensionale di coltura di tessuti umani che imita il cervello, hanno dimostrato che il virus varicella zoster (Vzv), che comunemente causa la varicella e il fuoco di Sant'Antonio, può attivare l'herpes simplex (Hsv) un altro virus comune, per mettere in moto le prime fasi della malattia di Alzheimer.
Normalmente l'Hsv-1, una delle principali varianti del virus, giace dormiente all'interno dei neuroni del cervello, ma quando viene attivato porta all'accumulo di proteine tau e beta amiloide e alla perdita della funzione neuronale, caratteristiche tipiche dei pazienti con l'Alzheimer.
Ma qual è la connessione tra questi virus con l'Alzheimer? "I nostri risultati suggeriscono un percorso verso il morbo di Alzheimer, causato da un'infezione da Vzv che crea fattori scatenanti infiammatori che risvegliano l'Hsv nel cervello - ha affermato Dana Cairns,  ricercatrice associata al dipartimento di ingegneria biomedica - mentre abbiamo dimostrato un legame tra l'attivazione di Vzv e Hsv-1, è possibile che anche altri eventi infiammatori nel cervello possano risvegliare l'Hsv-1 e portare almorbo". - (PRIMAPRESS)