Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

Elio Germano vincitore al Festival del Cinema di Berlino con il film ispirato al personaggio del pittore Antonio Ligabue

Elio Germano vincitore al Festival del Cinema di Berlino con il film ispirato al personaggio del pittore Antonio Ligabue
(PRIMAPRESS) - BERLINO - Al Festival internazionale del cinema di Berlino, Elio Germano ha vinto l’orso d'argento come miglior attore per "Volevo Nascondermi" di Giorgio Diritti, dedicato al pittore Ligabue. L'orso d'argento per la migliore sceneggiatura, invece, è andato a "Favolacce", di Damiano e Fabio D'Innocenzo (anche questo film con Elio Germano). L'orso d'oro della Berlinale 2020 è andato al film “There Is No Evil” dell'iraniano Mohammad Rasoulof, a cui è stato impedito di essere presente a Berlino. "Siamo contentissimi, ma purtroppo è molto triste che Mohammad non sia potuto essere qui stasera", ha detto chi ha ritirato il premio al suo posto. Ha poi confermato che al regista "non è stato permesso di lasciare il Paese". “Mohammad tu non sei solo”, hanno gridato - alcuni tra le lacrime - i componenti del cast del film. Premiato con l’orso d’argento anche il regista coerano Hong Sangsoo, che ha portato al concorso “The woman who ran”. Migliore attrice, poi, è stata nominata Paula Beer, interprete del film tedesco "Undine", di Christian Petzold. - (PRIMAPRESS)