Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

Aborto USA: la frattura sociale creata da una discussa Corte Suprema con qualche scheletro sotto la toga

  • di RED-ROM
  • in Mondo
Aborto USA: la frattura sociale creata da una discussa Corte Suprema con qualche scheletro sotto la toga
(PRIMAPRESS) - USA - La decisione della Corte Suprema sulla cancellazione dell'aborto decisa ieri, ha spaccato l'America: alcuni stati l'hanno  immediatamente  rimossa creando una separazione sociale tra chi può spostarsi dove praticarlo e chi no per motivi economici. Ma sono anche molte le grandi aziende USA che si stanno mobilitando per fornire supporto e assistenza finanziaria ai dipendenti - e, in alcuni casi, ai loro familiari - che cercano aborti negli stati che vietano la procedura.

La decisione della corte di annullare la sentenza storica di quasi 50 anni, che proteggeva il diritto federale e costituzionale all'aborto, dovrebbe trasformare il panorama della salute riproduttiva in America, lasciando la politica sull'aborto ai singoli stati e aprendo la strada per numerosi stati di approvare nuove restrizioni sull'aborto. A partire da venerdì pomeriggio, funzionari statali in almeno sette stati hanno affermato che ora possono essere applicati nuovi divieti di aborto.
Milioni di persone in cerca di aborto potrebbero presto essere costrette a viaggiare attraverso i confini statali per accedere alla procedura, aumentando il costo di un servizio sanitario già spesso costoso. Per molti, i pacchetti di benefici dei datori di lavoro possono essere l'unico modo in cui possono permettersi un aborto.

In risposta, le società, alcune con sedi o uffici negli stati controllati dai repubblicani, stanno prendendo provvedimenti. Aziende come Citigroup (C), Salesforce (CRM) e Match Group (MTCH) hanno prima promesso sostegno finanziario ai dipendenti che cercano aborti negli stati colpiti dopo che una bozza del parere è trapelata a maggio. Molti altri hanno seguito l'esempio venerdì. Alcuni, tra cui Bumble e Lyft, hanno anche affermato in precedenza che avrebbero donato a organizzazioni che sostengono i diritti delle donne, come Planned Parenthood e Fund Texas Choice.
Corporate America viene sempre più attirata dai margini politici sulla questione dell'aborto in risposta alle pressioni di investitori, clienti e dipendenti. Le aziende stanno anche lottando per attrarre e trattenere i talenti e si preoccupano dell'impatto che le leggi anti-aborto di questi stati potrebbero avere sui loro lavoratori.
Ecco alcune delle aziende di spicco che offrono assistenza estesa al personale negli stati che riducono le cure per l'aborto. - (PRIMAPRESS)