Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

Milano: da oggi operativa l'Usca, Unità speciale a domicilio che si attiva chiamando il medico di base

Milano: da oggi operativa l'Usca, Unità speciale a domicilio che si attiva chiamando il medico di base
(PRIMAPRESS) - MILANO - Dopo l’esperienza di Bergamo le Usca, l’Unità speciale di continuità assistenziale che nel capoluogo orobico è costituito da due medici che sono sul territorio da venerdì scorso per visitare a domicilio le persone che hanno dichiarato sintomi riconducibili al coronavirus, ora si replica su Milano. Da oggi sarà possibile chiamare il proprio medico di base che dopo una valutazione telefonica potranno mandare a casa dei loro pazienti con sintomi sospetti (anche se non hanno fatto il tampone) una equipe medica. Una situazione che interromperà la catena dei contagi anche in famiglia e dove ci sono anche anziani. Il medico potrà stabilire se sono necessarie terapie come l’ossigeno a domicilio, con il supporto di squadre speciali d’infermieri, le Adi Covid, inviate sempre dal medico di base.
Oltre ai medici di famiglia, è già impegnato da tempo anche il 118. Era stato proprio il presidente nazionale del 118, Mario Balzanelli a sollecitare nell’uso domiciliare il controllo dell’ossigenazione del sangue per prevenire il sopraggiungere della dispnea con compromissioni già avanzata di patologie polmonari.
La sorveglianza sarà garantita 24 ore su 24 da personale sanitario (un professionista e un ausiliario a turno ogni venti pazienti), con un medico di guardia o reperibile, che in caso di peggioramento farà portare immediatamente il malato al pronto soccorso.Visiteranno sette giorni su sette, dalle 8 alle 20, e in base alla loro valutazione il medico di base potrà anche candidare il paziente a una degenza di sorveglianza - (PRIMAPRESS)