Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

In mountain bike tra le vette dell'Alto Tanaro con vista sul mare ligure

In mountain bike tra le vette dell'Alto Tanaro con vista sul mare ligure
(PRIMAPRESS) - ORMEA (CUNEO) - Poche vette al di sopra dei 2000 metri offrono lo spettacolo di quelle delle Alpi Liguri nell'Alta Val Tanaro, luogo di confine tra Piemonte e Liguria. È qui nell'antica via del sale tra Ormea ed Imperia che nei secoli passati si consumavano i traffici commerciali tra le coste liguri e l'entroterra delle propaggini del cuneese. Meno conosciute di altri gruppi montuosi, questo versante delle Alpi è un museo botanico a cielo aperto per le centinaia di rare piante endemiche che hanno trovato il loro habitat per effetto del ritiro dei ghiacciai. Rare anche alcune specie di farfalle che nel loro viaggio dall'Africa verso le coste francesi si fermano a trovare tepore sulle pareti dei rifugi in quota del Parco Naturale del Marguareis. Il rifugio di Chiomea a 1120 metri di altitudine è uno dei punti di partenza per i trekking dell'Alto Tanaro. Qui le guide di mountain bike, Gianluca Gai e Danilo Pelassa hanno creato il Fun Alpine Sport, diventato ritrovo di bikers internazionali che affrontano i sentieri completamente immersi in una natura rigogliosa ma anche attraversando piccoli borghi dove il tempo si è completamente fermato. "Con la nostra organizzazione del Fun Alpine Sport - spiega Gianluca Gai - abbiamo creato percorsi differenziati a seconda delle capacità e la preparazione dei ciclisti ma tutti hanno in comune la possibilità di godere di viste impagabili e soste autenticamente gourmet". Una scoperta di sapori antichi come la frittata di ortiche e tarassaco o il formaggio di Ormea e il primo sale di Cascine. "Da poco - continua Gai - abbiamo appena sperimentato un trekking in bici con aperitivo al Caseificio del Pizzo. Un successo". A settembre, come anticipa il sindaco di Ormea, Giorgio Ferraris si terrà una spettacolare Bike Marathon che attraverserà la valle del Sestriere, Moncalvo, Ormea per finire ad Alassio confermando quel doppio legame che tiene uniti i confini liguri e piemontesi. Stesso legame che alla fine del '800 aveva  visto nascere la tratta ferroviaria tra Ceva ed Ormea, ripristinata nel 2012 ma bloccata poi per l'esondazione del Tanaro. Ora gli occhi sono puntati sul suo ripristino per farla diventare uno dei fiori all'occhiello del viaggiare lento nella natura. - (PRIMAPRESS)