Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

Alla ricerca della terza nave di Caligola nelle acque del lago di Nemi

  • di RED-ROM
  • in Tech
Alla ricerca della terza nave di Caligola nelle acque del lago di Nemi
(PRIMAPRESS) - NEMI (ROMA) - Partono le ricerche per trovare sul fondale del lago di Nemi la terza nave romana di Caligola. La ricerca della leggendaria terza nave è partita ufficialmente a giugno 2016, quando il sindaco di Nemi, Alberto Bertucci, ha abbracciato l'ipotesi avanzata da un architetto di Genzano, Giuliano di Benedetti, che sostiene di possedere prove storiche dell'esistenza della terza nave e della sua effettiva presenza sul fondo del lago di Nemi. Luigi Dattola, è l’esperto del Centro Geologia e Amianto, che inizierà le operazioni di sondaggio con due strumenti, un "side scan sonar" e un "sub bottom profiler", che consentono di individuare gli oggetti sommersi. Una dotazione indispensabile, dal momento che il fango nel lago limita la visibilità sottomarina a meno di 25 centimetri.
Il progetto vede una partnership tra Comune di Nemi, Arpa Calabria, Ispra, Capitaneria di Porto di Roma , CNR, Carabinieri subacquei di Roma. Attraverso l’utilizzo della sonda side scan sonar Klein System  3000, uno strumento tecnologicamente avanzata che consentirà di poter avere una prima mappatura di ciò che è presente nel fondale. Le “immersioni” andranno avanti per una settimana, e poi si aprirà la fase di elaborazione dei dati per conoscere l’esistenza di elementi validi circa la presenza nelle viscere del lago di reperti oppure di questa leggendaria imbarcazione. - (PRIMAPRESS)