Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

Al 588 nelle colline di Firenze nel ristorante campione d'olio Bio

Al 588 nelle colline di Firenze nel ristorante campione d'olio Bio
(PRIMAPRESS) - FIRENZE - Il mantra di Borgo i Vicelli è l’olio. E non solo per la sua produzione tra le colline a sud di Firenze e della Valdarno ma per una vera e propria passione. Oltre a quello Bio prodotto dalla stessa fattoria si possono trovare oltre 100 etichette da tutta Italia, per questo l’olio diventa elemento principale di ogni piatto e protagonista della cucina di Al 588, vincitore del premio Miglior Ristorante dell’olio 2019 per la guida Flos Olei.
L’ingresso del ristorane Al 588 che prende il suo nome dal numero civico che si inoltra dai tornanti delle colline che salgono nel piccolo borgo di San Donato in Collina, per scendere nel sentiero che porta alla struttura di casali che contornano una piscina immersa nel verde assoluto della proprietà, si rivela un’oasi di pace. Sono trascorsi solo 4 anni da quando Giulia Franco, propietaria di Borgo i Vicelli e Andrea Perini executive chef, hanno iniziato questa avventura insieme. 
“La nostra filosofia di cucina - raccontano i due interpreti dell’oleo-restaurant - è basata sulla ricerca della perfetta connessione e armonia tra i sapori della nostra terra e le migliori etichette di olio Evo godendosi l’atmosfera di un panorama naturale dove i protagonisti sono gli ulivi”. 
Le verdure di stagione, le carni selezionate e la pasta fatta in casa (con il must delle linguine di canapa) sono l’indiscutibile forza del menù ma a valorizzare la carta dei piatti è il lavoro dello chef Perini nell’affinare e caratterizzare salumi che esaltano la voluminosa carta dei vini che spazia nelle realtà agricole del vasto territorio toscano. - (PRIMAPRESS)