Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

Editoria solidale: partita ad Aversa l'attività della Libreria Umana ideata da Maria Verde

  • di Giuseppe Giorgio
  • in Campania
(PRIMAPRESS) - NAPOLI - Partita ufficialmente da Palazzo Cascella ad Aversa lo scorso 4 novembre, l’attività della Libreria Umana "Storia di un libro appena aperto" voluta e portata avanti dall'autrice e regista Maria Verde continua sempre più a destare l'interesse di chi dalla vita pretende ancora quegli antichi valori alla base della cooperazione umana. Per tutti, il progetto è strutturato come una biblioteca, dove, però il prestito dei libri è sostituito da quello con le persone. Sono proprio le persone, i cosiddetti individui della nostra società, ad animare la "Libreria Umana” dopo aver “sperimentato pregiudizi, esclusione sociale, o comunque storie di vita che catalizzano l'attenzione di chi ascolta”. I partecipanti-lettori possono porre loro domande in modo da “conoscere l’altra persona e perchè no, affrontare i propri pregiudizi, superando e annientando tutti gli ostacoli che rendono tortuosi i canali della comunicazione”. “Ascoltare la storia di una persona che non conosciamo esattamente come facciamo ogni volta che iniziamo un nuovo libro- ha spiegato l'ideatrice e responsabile Verde- è un modo per stabilire un contatto con le emozioni che quella storia suscita in noi. O meglio, un'opportunità per entrare in contatto reale con l’altra persona, con le sue difficoltà, con i suoi sentimenti. Un'iniziativa di grande interesse umano e sociale, che richiede anche il sostegno di chi crede in una vita migliore sotto tutti i profili. Ecco perchè è anche possibile aiutare tutta l'organizzazione attraverso una raccolta fondi che prevede anche delle donazioni minime utilizzando la piattaforma gofundme.com. - (PRIMAPRESS)