Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

Riciclo carta in Europa: un membro italiano per la prima volta nel board dell’Erpa con la nomina di Thomas Nicolis

Riciclo carta in Europa: un membro italiano per la prima volta nel board dell’Erpa con la nomina di Thomas Nicolis
(PRIMAPRESS) - ROMA - Per la prima volta un membro italiano entra a far parte del board dell'ERPA, il ramo carta di EuRIC la Confederazione europea delle industrie del riciclo che raggruppa 50 Associazioni europee attive in 23 Paesi europei. Nel consiglio, eletto a Bruxelles dall’Assemblea Generale dell’ERPA, in rappresentanza dell'Unione Nazionale Imprese e Recupero Maceri (UNIRIMA) siederà Thomas Nicolis, Presidente del CdA di Lamacart Spa, storica impresa italiana del riciclo della carta. "E' stato riconosciuto a livello europeo l’esempio virtuoso dell'Italia, primo Paese ad aver ottenuto e attuato l’EoW (End of Waste) carta. Il decreto End of Waste rappresenta un tassello strategico per lo sviluppo del comparto del recupero e del riciclo e uno snodo cruciale per la crescita economica e tecnologica delle imprese operanti nel settore, da estendere a tutti gli Stati membri dell’Unione Europea. Sono onorato di essere stato scelto oggi da ERPA (The European Recovered Paper Branch) per rappresentare UNIRIMA nell’Executive Board e soddisfatto perché l’importante lavoro di squadra della nostra Associazione è stato premiato dai colleghi europei", commenta Thomas Nicolis. "Si rafforza così il ruolo dell'Italia in un settore strategico, cuore dell'economia circolare. Il nostro Paese si consolida sempre di più come eccellenza nel riciclo della carta, settore in cui abbiamo raggiunto e superato con dieci anni di anticipo gli standard fissati dall’Unione Europea. E' inoltre un ulteriore tassello nel processo di crescita di Unirima, che consolida la sua posizione a livello internazionale dove ha già un rappresentante nell'European Paper Recycling Council", sottolinea il direttore generale di Unirima Francesco Sicilia. - (PRIMAPRESS)