Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

Marche: la 41ª edizione del Premio Frontino Montefeltro assegna un riconoscimento a Swarovski Optik Italia

  • di RED-ROM
  • in Cultura
Marche: la 41ª edizione del Premio Frontino Montefeltro assegna un riconoscimento a Swarovski Optik Italia
(PRIMAPRESS) - FRONTINO - (PESARO-URBINO) - Il Premio Nazionale di Cultura "Frontino Montefeltro", con la 41ª edizione si appresta ad entrare nel decennale del mezzo secolo di vita. Domenica 18 settembre 222, il Convento di Montefiorentino ospiterà il premio fondato da Antonio Mariani e Carlo Bo introdotto dal Sindaco Andrea Spagna e dal Rettore dell’Università degli Studi di Urbino Giorgio Calcagnini. I premi assegnati dalla giuria andranno per la sezione Cultura del Montefeltro, a Rodolfo Coccioni, per l’opera “La Terra di Dante Frammenti geologici”, Fano, Aras, 2021. Per la sezione Premio Antonio Mariani per la sperimentazione scolastica: la Scuola Primaria di Schieti “Don Italo Mancini” per il progetto Come trasformare un edificio scolastico in un centro di istruzione, educazione e sviluppo della cittadinanza attiva; per  la sezione Ambiente, a cura del Parco Interregionale del Sasso Simone e Simoncello, il premio sarà assegnato a Franco Cernigliaro, ceo di Swarovski Optik Italia per l'impegno nella cultura e la divulgazione delle attività di conservazione e protezione ambientale.
Per la sezione Umane diversità a cura del Gruppo Atena srl: Valentina Galli e Salvatore Giannella per l’opera “Gianni, il civismo è il profumo della vita, Parole e gesti, sguardi e paesaggi odorosi di Gianfranco Giannini, figlio del Montefeltro” Ancona, Affinità elettive, 2022. Nella sezione Letteratura come vita, il premio è assegnato a Goffredo Fofi, per la sua attività di giornalista e critico teatrale, cinematografico e letterario. Per la sezione Personaggio il riconoscimento va a Liliana Segre, attivista politica, superstite dell’Olocausto e Senatrice a vita.
L’iniziativa è organizzata dal Comune di Frontino, in collaborazione con l’Università degli Studi di Urbino Caro Bo e con il patrocinio e il contributo della Regione Marche, della Provincia di Pesaro e Urbino, dell’Unione Montana del Montefeltro, del Parco Naturale del Sasso Simone e Simoncello, del Gruppo Atena srl, del Rotary Club di Urbino, della BCC del Metauro, della Società Italiana Gas Liquidi spa, della Benelli Armi spa, della Interspace srl e della Starplast srl. - (PRIMAPRESS)