Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

L'avventura polare di Fjallraven dedicata ad esploratori "normali" a caccia di emozioni al Circolo Polare Artico

L'avventura polare di Fjallraven dedicata ad esploratori "normali" a caccia di emozioni al Circolo Polare Artico
(PRIMAPRESS) - ÖRNSKOLDSVIK (SVEZIA) - Trecento chilometri da affrontare nella natura più selvaggia e incontaminata del Circolo Polare Artico: un’avventura che non richiede caratteristiche da iron man. Almeno questa è la sfida lanciata da Fjallraven il marchio svedese di abbigliamento outdoor  fondato da Åke Nordin. Con oltre 200 cani da slitta addestrati, una numero di guide esperte e un gruppo di persone comuni ci si potrà cimentare nella Fjällräven Polar, l’avventura invernale che per la prima volta è stata lanciata nel 1997. Si parte da Signalden tra le vallate delle montagne norvegesi innevate per fare prima tappa a Pältsa, prima tappa svedese, gli epici paesaggi innevati continuano attraverso una delle aree perennemente ghiacciate più estese d’Europa per poi proseguire verso Råstojaure, sui tracciati delle antiche tratte commerciali Sami che conosciamo come popolazione lappone. Il tratto più difficile è forse quello che attraversa il letto del Torneälven River a Kattuvuoma, ricoperto da uno spesso strato di neve e ghiaccio ma dove la prudenza è d’obbligo. Dopo questo tratto la natura si addolcisce in prossimità di Sevujärvi dove la presenza delle foreste alleggerisce la visione di bianco assoluto. Con il traguardo di Väkbkäräjärvi si conclude la lunga galoppata polare.Se tutto questo ha attirato l’attenzione per tentare di entrare a far parte di questa avventura tra le nevi, bisognerà inviare la propria candidatura sul portalepolar fjallraven.com caricando un proprio video o una raccolta di immagini. Ogni candidato/a concorre per una determinata macro-regione (11 in tutto), in base al Paese di provenienza. Una volta completata la procedura di registrazione, è possibile iniziare a raccogliere i voti del pubblico, diffondendo la propria candidatura tramite social network e media tradizionali.
Tanto più la propria sarà virale, maggiori saranno le possibilità di entrare a far parte della squadra di partecipanti ma ovviamente conta anche quanto sarà efficace e accattivante il video postato per la candidatura. Ad aggiudicarsi gli ambitissimi posti dell’edizione 2020 (in programma dal 30 marzo al 5 aprile) saranno due concorrenti per ciascuna regione: il primo coinciderà con il profilo più votato dal pubblico, il secondo sarà invece selezionato dalla giuria del concorso in base a criteri come la qualità del profilo e della candidatura.
Le candidature sono aperte dal 14 novembre al 10 dicembre 2019.  - (PRIMAPRESS)