Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

Gli hobby nel verde si danno appuntamento a Montichiari con "Vita in Campagna"

Gli hobby nel verde si danno appuntamento a Montichiari con "Vita in Campagna"
(PRIMAPRESS) - MONTICHIARI (BRESCIA) - In viaggio con l’arrivo della primavera verso le destinazioni degli hobby preferiti. Da domani a domenica 24 marzo al Centro Fiera del Garda di Montichiari (BS) si apre la 9^ edizione della Fiera di Vita in Campagna. Evento annuale di riferimento per l’intero mondo dell’agricoltura hobbistica, la manifestazione attraversa tutti i campi della “passione verde”, dall’orto al giardino e all’arboricoltura, fino agli animali da compagnia e i piccoli allevamenti, senza dimenticare la casa di campagna e le eccellenze dell’agroalimentare Made in Italy. Gli oltre 200 corsi e incontri tecnici in programma nella tre-giorni rappresentano il cuore pulsante della Fiera di Vita in Campagna, un’università del sapere green riservata ai circa 40mila visitatori attesi che, per l’edizione 2019, punta i riflettori sul biologico, declinato in tutti gli ambiti. Tra le novità, debuttano a Montichiari i nuovi corsi dedicati all’orto in terrazzo, alla rosa, alla camelia e agli agrumi in vaso, oltre a 12 diversi approfondimenti sulle piante aromatiche e officinali; mentre si parlerà dell’incredibile mondo delle piante negli incontri con il neurobiologo vegetale Stefano Mancuso (sabato 23 marzo, ore 15), divulgatore di fama mondiale inserito dal “New Yorker” nella classifica dei “World changers”, e Luca Conte (venerdì 22 marzo, ore 15), agroecologo specializzato nella coltivazione biologica degli ortaggi.
Non mancano gli appuntamenti anche nei due saloni tematici della Fiera, “Vivere La Casa in Campagna” – con tutte le ultime tendenze in tema di fai da te, arredamento e ristrutturazione – e il “Salone di Origine”, un vero e proprio evento nell’evento dedicato al gusto e al rapporto tra la terra e la tavola, quest’anno con particolare attenzione alle filiere dell’olio extra-vergine di oliva, della carne, dei formaggi e dei prodotti di montagna.
In Italia si contano circa 1,2 milioni di agricoltori per passione per una spesa complessiva di oltre 1 miliardo di euro l’anno. Secondo un sondaggio realizzato su oltre 3mila appassionati da “Vita in Campagna” in occasione dell’edizione 2019, le motivazioni più diffuse sono consumare prodotti più sani (35,4%) e vivere all’aria aperta (29,1%). Sei hobby farmer su 10 trasformano i loro prodotti, per lo più in conserve e olio, e sono gli ortaggi (coltivati dal 74%) le vere star delle coltivazioni amatoriali.
La fiera, nella sua storica veste di mostra-mercato, è organizzata dal mensile “Vita in Campagna” delle Edizioni L’Informatore Agrario e si svolge con orario continuato dalle 9.00 alle 18.30. Con circa 300 marchi presenti nei 35mila metri quadrati e 40mila visitatori attesi ogni anno, è la manifestazione leader in Italia non solo per gli agricoltori e gli allevatori amatoriali ma anche per tutti gli amanti dell’aria aperta. Dal 2011 ha più che quadruplicato il numero degli espositori, registrando una crescita dei visitatori di oltre il 60%. - (PRIMAPRESS)