Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

Cina sempre più isolata con lo stop dei voli delle compagnie aeree

Cina sempre più isolata con lo stop dei voli delle compagnie aeree
(PRIMAPRESS) - ROMA - Dopo British Airways e Lufthansa, le prime compagnie ad aver interrotto i voli da e per la Cina, a causa del pericolo di epidemia del coronavirus, ora anche Iberia e Sas hanno deciso di sospendere le tratte per il paese asiatico. 
La compagnia aerea spagnola precisa che i passeggeri con biglietti già acquistati per il volo Madrid-Shanghai potranno chiedere il rimborso oppure modificare le date del viaggio. Sono tre i collegamenti settimanali che Iberia opera tra Madrid e Shanghai e la sospensione dei voli, sarebbe stata disposta per l’intero mese di febbraio con la compagnia aerea che si riserva di seguire la situazione nelle prossime settimane e valutare un eventuale prolungamento dello stop.
Per quanto riguarda Sas, il vettore ha bloccato tutti i voli da e per Shanghai e Pechino dal 31 gennaio fino al 9 febbraio e chiuso le vendite fino al 29 febbraio. Hong Kong invece sarà gestita come da programma e la compagnia continuerà a monitorare la situazione in costante dialogo con le autorità in merito alle informazioni sulla situazione.
I passeggeri coinvolti riceveranno rimborsi e possibilità di cambio prenotazione. Chi è in possesso di un biglietto emesso entro e non oltre il 28 gennaio per un volo da e per Shanghai e Pechino tra il 10 febbraio e il 29 febbraio, ha anche la possibilità di riprenotare gratuitamente un volo sulla stessa rotta o di annullare il viaggio. I clienti che viaggiano verso, da o via Hong Kong possono modificare volontariamente la loro prenotazione o richiedere un rimborso. Sas normalmente offre 12 collegamenti settimanali regolari da Shanghai e Pechino.
Intanto, a causa dell’epidemia di coronavirus, la Russia ha deciso di chiudere i confini con la Cina. Il premier russo Mikhail Mishustin ha firmato un ordine per chiudere la frontiera in estremo oriente. - (PRIMAPRESS)