Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

L'arte italiana del primo '900 nella Collezione Sarfatti in mostra a Roma

L'arte italiana del primo '900 nella Collezione Sarfatti in mostra a Roma
(PRIMAPRESS) - ROMA - Apre il prossimo 12 marzo alla Galleria Russo di Roma, la mostra dedicata ad una delle donne più interessanti del ‘900: Margherita Sarfatti, la donna che condivise, prima di Claretta Petacci, il grande amore per Benito Mussolini. Un amore “selvaggio” come cita Corrado Augias riprendendo le lettere appassionate indirizzate al direttore dell’Avanti e poi futuro politico, nell’introduzione del bel catalogo della mostra “Margherita Sarfatti e l’arte in Italia tra le due guerre” curata di Fabio Benzi. Le opere esposte raccolgono i maestri di quell’inizio secolo fino all’epilogo del Fascismo con le firme di Achille Funi, Mario Sironi, Marcello Piacentini, Adolfo Wildt, Gaetano Previati, Medardo Rosso, Romolo Romani, Gino Severini, Umberto Boccioni, Giacomo Balla, Gino Rossi, Carlo Erba, Lorenzo Viani, Piero Marussig, Ardengo Soffici e Francesco Trombadori. Molte delle opere provengono dalla collezione di Margherita Sarfatti che ebbe un ruolo centrale e rivoluzionario nel mondo dell’arte e della critica di cui fu un’interprete, attraverso i suoi scritti, delle nuove tendenze degli avanguardisti.  - (PRIMAPRESS)