Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

Lavoro agile: la sfida digitale delle aziende nell’organizzazione di modelli sostenibili

  • di RED-ROM
  • in Tech
Lavoro agile: la sfida digitale delle aziende nell’organizzazione di modelli sostenibili
(PRIMAPRESS) - MILANO - Secondo l’Osservatorio di Confindustria, nel 2019 quasi un’azienda associata su 10 (1 su 5 tra quelle di grandi dimensioni) ha introdotto forme di “lavoro agile”, ovvero modalità di svolgimento del lavoro flessibili in termini di orario e luogo. Nel campione longitudinale la diffusione del cosiddetto smart working risulta in forte aumento, quasi raddoppiando tra 2018 e 2019. Ma anche l’introduzione del “lavoro agile” ha richiesto una trasformazione alle aziende per seguire i nuovi bisogni e restare competitive con una diversa organizzazione aziendale. È su queste basi che si è sviluppata la piattaforma Interacta per accompagnare l’evoluzione del business e della sua trasformazione digitale. “L'ambizione di Interacta - dichiara Cristiano Boscato, vice presidente di Interacta - è di portare un nuovo modello di lavoro all’interno delle aziende che vada oltre la specificità del software. Con la nostra piattaforma vogliamo rappresentare la sintesi tra la capacità di organizzare il lavoro e di orientarlo al risultato nel modo più naturale possibile. Per riuscirci abbiamo lavorato insieme ai nostri clienti con una mission chiara in testa: fare di Interacta lo strumento che supporta, in modo naturale, le organizzazioni nella condivisione della conoscenza e nella gestione dei processi, mettendo le persone al centro di ogni interazione”. Di solito i software di organizzazione aziendale dividono l’azienda in parti, con grammatiche, linguaggi e gerghi specifici, in questo caso la novità introdotta Interacta è di organizzare le diverse funzioni parlando una lingua universale interattiva che ha la capacità di ridurre la curva di apprendimento. “Anche affiancando medie e grandi imprese come Barilla, Zuegg, SCM - aggiunge Boscato - si è affinato l’approccio innovativo basato su una comunicazione più immediata, che influisce sulla gestione dei processi, la condivisione della conoscenza e il coinvolgimento delle persone. Oggi Interacta è utilizzata da decine di migliaia di utenti dislocati nei 5 continenti. - (PRIMAPRESS)