Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

La startup pOsti vince la competizione di Agrifood Tech con oltre 2mila voti su Instagram

  • di RED-ROM
  • in Tech
La startup pOsti vince la competizione di Agrifood Tech con oltre 2mila voti su Instagram
(PRIMAPRESS) - ROMA – E’ pOsti, la startup creata da Virgilio Maretto a vincere Il torneo Startup Geek dell’#agrifoodtech, promosso da Giulia D’Amato e Alessio Boceda, in cui si sono sfidati 70 nuove realtà tecnologiche del new food. Con oltre 2.000 voti su Instagram, la vittoria è andata a pOsti. È stata una digital competition all’insegna dell’innovazione che ha coinvolto oltre 70 startup italiane AgriFood Tech, realtà alle quali Startup Geeks ha riservato ebook dedicato. E come nei migliori tornei, ogni fase superata ha rappresentato per pOsti una piccola grande vittoria che ha incoraggiato e motivato verso il traguardo successivo.  La sfida è iniziata il 23 aprile 2019 con la startup Mamma M’Ama (turno 1); poi è stata la volta di Hexagro Urban Farming (turno 2); agli ottavi pOsti ha affrontato YouFarmer e ai quarti Emerge. In semifinale il torneo ha visto 4 grandi realtà in gara: da una parte pOsti contro HiveGuard, dall’altra Moovenda Italia contro X-Farm, startup tra l’altro partner di pOsti in numerosi progetti di tracciabilità. Grazie al team che ha dato massimo risalto alla competition e ai follower che hanno votato numerosi, pOsti è riuscito a guadagnarsi la finale: la startup Moovenda Italia, forte e affermata, è sembrata una sfidante davvero difficile da battere ma alla fine Virgilio Maretto, Carlo Fornario ed Elena Musco, i tre soci di pOsti, hanno conquistato il podio.  ’Primi… ma anche secondi, antipasti, dolci e frutta! - commenta Virgilio Maretto, Co-Founder & CEO di pOsti. Vincere una competizione tra startup innovative del settore dell’agrifoodtech è un bel traguardo che ci consente di far conoscere il nostro progetto, volto a garantire cibo buono e sicuro attraverso la tracciabilità della filiera agroalimentare. Desideriamo ringraziare tutti i nostri sostenitori perché se pOsti ha vinto questo primo posto lo dobbiamo soprattutto a loro.’  - (PRIMAPRESS)