Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

Finchimica, Serbia nuovo obiettivo: si punta sul Pendimethalin

Finchimica, Serbia nuovo obiettivo: si punta sul Pendimethalin
(PRIMAPRESS) - ROMA - Finchimica ha scelto la Serbia come nuovo lido per proseguire la propria espansione all’estero: una strategia fondata sulla produzione e sulla commercializzazione del Pendimethalin, noto anche col marchio registrato Pendinova. L’obiettivo dello stabilimento del bresciano è quello di entrare in un’area dall’altissimo potenziale di mercato: essendo la Serbia un paese fondato su un’economia rurale e agricola, il ruolo dei diserbanti e dei pesticidi esercita un peso davvero massiccio sul sistema produttivo serbo. Fra l’altro, l’Europa Balcanica da tempo è entrata nei radar del suddetto stabilimento: anche da un punto di vista politico, il futuro della Serbia potrebbe garantire alle aziende come Finchimica una scommessa vinta in partenza. Il motivo? L’ingresso in Europa al momento è previsto per l’anno 2025.

Finchimica in Serbia: l’accordo con un produttore locale

Finchimica è una delle aziende leader operanti nel mercato degli agrofarmaci chimici e dei diserbanti a scopo agricolo: i terreni coltivi della Serbia, dunque, diventano automaticamente un obiettivo più che stimolante per questo stabilimento di Manerbio. Per raggiungere con piglio questo nuovo mercato dalle enormi potenzialità l’azienda ha deciso di puntare su una strategia che si basa su due capisaldi: da un lato la commercializzazione del noto erbicida appartenente alla classe delle dinitroaniline, dall’altro gli accordi con i distributori locali. Il secondo soprattutto è un punto molto importante: avendo già ottenuto il benestare di un distributore serbo, Finchimica avrà la garanzia di uno sbocco diretto sul mercato. Si tratta, dunque, di un primo importantissimo passo verso l’area balcanica, un mercato ad oggi molto ghiotto per quelle aziende che si occupano di produzione e vendita di agrofarmaci.

In Serbia verrà commercializzato il PendinovaNaturalmente Finchimica avrà bisogno di un prodotto molto buono per conquistare sin da subito una fetta importante del mercato. Non a caso, il ruolo di punta di diamante toccherà al Pendimethalin, che verrà distribuito in Serbia con il nome di Pendinova. Si tratta di un erbicida particolarmente prestante che interviene selezionando le erbacce che minacciano le colture e agendo esclusivamente su di esse: trattandosi di un agrofarmaco molto efficace per i terreni coltivi a mais e frumento, in Serbia avrà di sicuro successo. Parliamo, infatti, di un paese la cui economia agricola si fonda soprattutto sulle sopracitate colture: un milione di ettari di campi di mais, e 500mila ettari coltivati attualmente in frumento. - (PRIMAPRESS)