Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

Cosa accadrà nell'online nel 2019 (e in parte sta già accadendo)

Cosa accadrà nell'online nel 2019 (e in parte sta già accadendo)
(PRIMAPRESS) - ROMA - Anticipare i trend online nel 2019? È il sogno di ogni marketer, e la curiosità di ogni utente. Purtroppo, però, non sempre è facile cercare di anticipare ciò che avverrà e, spesso, le previsioni apparentemente più attendibili, naufragano nel nulla.

Al fine di delineare le potenziali linee di tendenza, possiamo però sbilanciarci nel prevede come il mondo del live streaming continuerà a crescere. Non è un segreto che i servizi video in diretta di YouTube, Facebook e Instagram abbiano ottenuto grande successo nel 2016, nel 2017 e ancor di più nel 2018. Sia sufficiente ricordare come nel 2016 oltre l'80% degli utenti internet ha affermato di aver visto più video in diretta rispetto all'anno precedente, probabilmente a causa dell'aumento dei più moderni servizi di streaming, e come tale tendenza sia poi proseguita negli anni successivi.

Dunque, bene non lasciare che il proprio brand sia in ritardo sul treno dei live video. Il 67% dei telespettatori dal vivo afferma di avere maggiori probabilità di acquistare un biglietto per un concerto per vedere una band o partecipare a un evento se hanno precedentemente visto online un live stream di un evento simile. Inoltre, il 45% del pubblico dal vivo ha affermato che pagherebbe per vedere un atleta, una squadra o un performer preferito in streaming online.

Una tendenza, quella del live, che sembra anche coinvolgere il mondo del gaming, sempre più propenso a creare nuove forme di interazioni – a proposito, convalida il tuo conto NetBet Casinò e riceverai 25 Giri Gratis per poter sperimentare gratuitamente tali forme di intrattenimento. Ancora, riteniamo che così come il video dal vivo, anche il video tradizionale continuerà a crescere di buon ritmo. Gli studi prevedono che il video rappresenterà l'85% del traffico internet totale entro il 2019. Inoltre, il 54% degli utenti internet guarda già i video su una piattaforma di social media ogni mese, e questo numero crescerà solo nei prossimi anni. Anche gli annunci video sono in aumento. Il 65% delle impressioni pubblicitarie su Instagram sono il risultato di contenuti video, e ci aspettiamo che questo numero cresca ulteriormente.

Dunque, i marketer dovrebbero considerare l'aggiunta di video per la loro strategia social media 2019. Alcuni modi per farlo sono l'esecuzione di video pubblicitari su YouTube e Instagram, la creazione di contenuti video in-house, o la collaborazione con un influente per il product placement a pagamento o l'approvazione nei loro video. A te la scelta! Infine, riteniamo altresì che i chatbot continuino a crescere nel 2019, e probabilmente vedranno diventare più "normali" agli occhi dei consumatori. In altre parole, il senso di novità svanirà, e li vedremo diventare più diffusi e utilizzabili. Insomma, entro il 2019 ci aspettiamo che i chatbot siano il primo punto di contatto quando qualcuno va a ordinare una pizza, prenotare una camera d'albergo, e così via. Secondo uno studio di LivePerson, solo il 19% delle 5.000 persone intervistate aveva una percezione negativa dei chatbot. Inoltre, il 33% ha avuto una visione positiva e il 48% è rimasto indifferente finché i problemi sono stati risolti. - (PRIMAPRESS)