Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

Serie A: il Napoli frena la corsa, pari a reti bianche con il Chievo

Serie A: il Napoli frena la corsa, pari a reti bianche con il Chievo
Foto di Vincenzo Di Monda
(PRIMAPRESS) - NAPOLI - Il Napoli frena la sua rincorsa alla Juventus dei record ed è ora a meno 8 dai bianconeri. Finisce a reti bianche il match di campionato al San Paolo tra gli azzurri e il Chievo. Un risultato che non rende giustizia ad una gara ricca di emozioni e di occasioni da gol che finisce col premiare la squadra veneta, approdata all’ombra del Vesuvio con il chiaro intento di portare il punticino a casa. Il Napoli recrimina per un chiaro rigore negato dal direttore di gara Chiffi al venticinquesimo, quando Callejon subisce una nettissima spinta in area avversaria. Per il direttore di gara inutile anche il Var. Il primo tempo vede gli uomini di Ancelotti controllare la partita con qualche difficoltà, ma le occasioni per andare in vantaggio ci sono, con Mertens, Insigne e Callejon. Stessa storia nella ripresa, con i tre sempre pronti a proporsi. Al settantatreesimo un tiro cross di Lorenzo fa tremare il palo di Sorrentino. Ci prova anche Koulobaly e ancora Mertens, ma il match resta inchiodato sullo 0-0. “E’ mancata l’intensita nella fase iniziale - sottolinea Ancelotti a fine gara - abbiamo peccato di efficacia, il problema è stato questo, siamo stati poco reattivi, abbiamo dato possibilità al Chievo di arrivare spessa nell’area avversaria. E’ stato un problema di prestazione collettiva. Ci dobbiamo prendere questo pareggio con rammarico per non aver fatto una partita che era nelle nostre corde. Una buona lezione per la partita di Champions di mercoledi”. “Faccio i complimenti alla squadra - dice Di Carlo - che ha cambiato totalmente modo di pensare e di entrare in campo. Oggi abbiamo ritrovato lo spirito Chievo”. - (PRIMAPRESS)