Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

Montano le polemiche sui cori razzisti all'Olimpico nel match Lazio-Novara. Un convegno della Figc sulla sicurezza

  • di RED-ROM
  • in Sport
Montano le polemiche sui cori razzisti all'Olimpico nel match Lazio-Novara. Un convegno della Figc sulla sicurezza
(PRIMAPRESS) - ROMA - All’indomani degli episodi di cori razzisti e antisemiti sugli spalti dell’Olimpico per la partita Lazio-Novara ed in attesa del convegno di domani a Reggio Emilia sulla sicurezza negli stadi promosso dal Sassuolo e dalla Figc, l'allenatore del Napoli Carlo Ancelotti, fa un piccolo passo indietro circa le sue posizioni sul lasciare il campo in casi del genererà ribadisce la necessità di prendere misure inequivocabili. La questione è che c’è una tale commistione tra tifosi buoni e cattivi, tra dirigenze sportive e gruppi di tifoserie che  rende tutto più difficile. Proprio nel match di ieri Arturo Diaconale, portavoce della Lazio minimizza e parla di psicosi virale: "Mi hanno detto che uno dei cori era "Roma come l'Africa" - aggiunge- non vorrei che gli africani si indignassero per come Roma è in questo momento. Ci possono essere dei piccolissimi gruppi che vogliono apparire all'opinione pubblica e che vogliono creare tensioni e disagi alla società. La società condanna fermamente questi comportamenti, ma non deve essere enfatizzato creando una psicosi”. Non minimizza, invece, il giornalista Rai Enrico Varriale che scrive su Twitter: “Cori razzisti, antisemiti e contro la polizia all’Olimpico. Una minoranza da cui però gli altri tifosi non si sono dissociati. Nessun provvedimento preso dall’arbitro Abbattista, ma non si può continuare a far finta di niente. Ne va della credibilità del nostro calcio”.
La cronaca di ieri è che i cori antisemiti e a sfondo razzista dalla curva nord laziale durante la sfida di Coppa Italia contro il Novara si sono sentiti. Alla mezz'ora di gioco dal settore più caldo della tifoseria biancoceleste si sono levati i cori "giallorosso ebreo" e "questa Roma qua sembra l'Africa". Cori anche contro i Carabinieri. Allo stadio sono presenti 13 mila persone, i cori arrivano da un ristretto gruppo della curva e nel 'semideserto' degli spalti l'eco è evidente. Il nuovo episodio all'Olimpico arriva al culmine di una settimana calda sul fronte tifoserie: martedì notte gli scontri tra ultras Lazio e forze dell'ordine a Piazza della Libertà, in occasione della festa per il compleanno del club, e nelle stesse ore la diffusione di volantini antisemiti che prendevano di mira Lazio e Napoli, firmati da un sedicente gruppo di romanisti. La Digos è al lavoro per risalire al gruppetto responsabile dei cori, al vaglio anche le registrazioni delle telecamere. - (PRIMAPRESS)