Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

Lockdown a metà per New York, New Jersey e Connecticut per paura della reazione dei mercati finanziari

Lockdown a metà per New York, New Jersey e Connecticut per paura della reazione dei mercati finanziari
(PRIMAPRESS) - WASHINGTON - Donald Trump è avviato a fare lo stesso errore già commesso da Emmanuel Macron, Boris Johnson e Pedro Sanchez sul lockdown a metà per gli Stati di New York, New Jersey e Connecticut. I leader dei paesi europei, nonostante quello che era già accaduto in Italia avevano applicato misure restrittive blande e verificatesi assolutamente inefficaci. Trump st<a ripetendo l’errore e ha deciso di non mettere in quarantena i tre stati nonostante negli Stati Uniti si contino più di 120.000 casi. I morti negli States sono invece raddoppiati in due giorni, superando quota 2.000. 
"Una quarantena non sarà necessaria" per New York, New Jersey e Connecticut, twitta Trump dopo che l'ipotesi da lui stesso ventilata aveva suscitato violente critiche. La parole più dure sono arrivate dal governatore dello Stato di New York. Una quarantena sarebbe una "dichiarazione federale di guerra agli Stati", ha tuonato Andrew Cuomo, definendo "probabilmente non legale" una sua imposizione. Una quarantena - ha avvertito - avrebbe delle pesanti ripercussioni sui mercati finanziari e su quella economia che Trump vuole riaprire per Pasqua. Cuomo poi si è scagliato anche contro lo Stato di Rhode Island, a nord di New York, dove al momento la polizia e la guardia nazionale sono a caccia dei newyorkesi che lì hanno trovato rifugio nello stato. Il governatore di New York dice senza mezzi termini di essere disposto a fare causa a Rhode Island se non cambierà la sua politica. - (PRIMAPRESS)