Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

Il food delivery Glovo prende casa a Milano nella struttura disegnata da Tétris Italia in via Pirelli

  • di RED-ROM
  • in Società
Il food delivery Glovo prende casa a Milano nella struttura disegnata da Tétris Italia in via Pirelli
(PRIMAPRESS) - MILANO – Glovo, l'azienda spagnola del food delivery prenderà casa, per la sua filiale italiana, nei Giardini d'Inverno di Milano. È Tétris Italia, la società del Gruppo JLL specializzata nella progettazione e realizzazione di spazi di lavoro, a realizzare la nuova sede milanese di Glovo, in uno dei quartieri più innovativi ed avveniristici della città in via Pirelli a Milano, dove oltre a eleganti soluzioni abitative parte degli spazi sono destinati a esercizi commerciali aperti alla collettività. I nuovi uffici, da 1500 mq distribuiti su due piani e con oltre 100 postazioni operative che si alternano ad una serie di ambienti variegati, sono stati realizzati in soli 3 mesi calando nell’architettura e nella cultura locale il concept design che Glovo porta in vita in tutte le sue sedi in giro per il mondo (a partire dalla sede principale di oltre 4000 mq a Barcellona sempre realizzata da Tétris) per valorizzare la propria brand identity e trasmettere un senso di comunità e appartenenza ai propri dipendenti ovunque si trovino.  Il design della nuova sede, che combina uno stile industrial ad elementi dinamici e vivaci con forti rimandi visivi ai valori dell’azienda come i colori accesi, le grafiche e i murales a parete e gli iconici zainetti dei rider dislocati qua e là ad arredare i locali, è stato pensato per promuovere inclusività e aggregazione, accessibilità e benessere senza tralasciare l’aspetto sostenibile per contribuire ad un impatto positivo sull’ambiente.  L’obiettivo di Glovo è quello di avere entro il 2030 sedi che funzioneranno al 100% con energia rinnovabile riducendo così la sua impronta di carbonio. “Applicando al progetto il Tétris Sustainability Code, uno strumento che lavora parallelamente a tutti i principali rating internazionali di certificazione sostenibile, quali WELL, BREEAM, LEED, HQE e SKArating e permette di monitorare i parametri di sostenibilità di uno spazio in fase di progettazione ed esecuzione dei lavori, abbiamo notevolmente migliorato le prestazioni ambientali dello spazio costruito, focalizzando le nostre scelte su materiali certificati, circolari e durevoli, arredi ergonomici e soluzioni che migliorano il comfort acustico e visivo sfruttando al massimo la naturale luminosità degli ambienti”, spiega Philippe Sourdois, Managing Director di Tétris Italia. - (PRIMAPRESS)