Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

In un video la protesta dei 200 mila lavoratori dello spettacolo esclusi dal "Cura Italia"

In un video la protesta dei 200 mila lavoratori dello spettacolo esclusi dal "Cura Italia"
(PRIMAPRESS) - VERONA - Sono circa 200.000 i lavoratori intermittenti dello spettacolo che sono esclusi dal “Cura Italia”. Si tratta di lavoratori che hanno sempre versato i contributi per il Fondo di Integrazione Salariale ma che si trovano in concreto esclusi dalle misure di sostegno dell’ultimo decreto ministeriale. 
In un video “denuncia” che lancia l’hashtag #nessunoescluso si invita a firmare la petizione promossa dalla Fondazione Centro Studi Doc che dall’inizio della pandemia si batte a tutela dei lavoratori intermittenti dello spettacolo che hanno visto azzerare qualsiasi fonte d’entrata da quando il 23 febbraio scorso sono stati chiusi tutti i teatri e annullati tutti i tour e gli eventi. 
Manuel Agnelli, Brunori Sas, Fabio Concato, Cristina Donà, Ghemon, Eugenio Finardi, Frankie Hi Nrg, Alessandro Mannarino, Fiorella Mannoia, Daniele Silvestri, Subsonica sono solo alcuni degli artisti che hanno aderito all’iniziativa promossa dalla Fondazione Centro Studi Doc, condividendo il video che li vede protagonisti, in contemporanea sui loro canali social. Insieme a loro tantissimi tecnici e musicisti con la partecipazione di Andrea Bosca. - (PRIMAPRESS)