Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

Come e perché è importante scegliere la migliore assicurazione sanitaria USA

Come e perché è importante scegliere la migliore assicurazione sanitaria USA
(PRIMAPRESS) - MILANO - Tutti sappiamo che negli Stati Uniti la sanità è privata. Questo vuol dire che quando decidiamo di organizzare un viaggio dobbiamo, innanzitutto, guardarci intorno per trovare la migliore assicurazione sanitaria per USA in circolazione. A differenza dell’Italia, infatti, negli Stati Uniti l'accesso alle cure e alle strutture può essere molto oneroso. Per questo motivo una gran parte della popolazione americana ha sottoscritto un’assicurazione medica privata, percentuale che negli ultimi anni è aumentata grazie alla riforma denominata "Obama Care". Negli Stati Uniti la maggior parte delle strutture ospedaliere sono a gestione privata ed i costi per una semplice visita, anche tramite il pronto soccorso, possono superare le centinaia di dollari per una semplice medicazione. Lo stesso vale se dovessero capitare problemi più gravi, il rischio sarebbe quello di spendere una fortuna. È meglio, dunque, stipulare una polizza assicurativa sanitaria per viaggiatori, scegliendo quella più consona alle proprie esigenze. In nostro soccorso arrivano le tante compagnie assicuratrici che propongono dei pacchetti viaggio in cui sono incluse oltre alla polizza sanitaria, anche delle polizze che vanno a coprire i furti o smarrimento dei bagagli, le cancellazioni dei voli o rimpatri forzati dovuti a cause esterne. Per non farsi trovare impreparati il consiglio è quello di chiedere informazioni alla propria agenzia assicurativa di fiducia in Italia, all’agenzia di viaggi o al massimo provvedere quando si è in America. Quando si stipula un’assicurazione USA il consiglio è di scegliere quella che metterà a disposizione dell’assicurato non solamente una serie di previsione per potersi permettere l’accesso alle migliori coperture del servizio sanitario privato ma anche una assistenza sanitaria operativa 24 ore su 24, il pagamento diretto delle spese mediche e un massimale illimitato. Quest’ultima, soprattutto, è una caratteristica molto importante per i viaggi negli Stati Uniti, per poter contenere quelli che sono gli elevatissimi costi del sistema sanitario americano. Quando si andrà a scegliere la migliore assicurazione USA ci si troverà di fronte ad un panorama ricco e complesso in cui sono quasi sempre delle lievi sfumature a fare la differenza, per questo motivo è bene valutare tutto con attenzione per non commettere errori. Il primo criterio da valutare è quello dell’affidabilità. È importante affidarsi ad una società che è ben recensita, soprattutto se non si ha grande esperienza nel destreggiarsi in questo settore. Altro punto da valutare sono i pacchetti offerti dalla compagnia assicurativa. L’assicurazione sanitaria, infatti, non è solo necessaria quando si affronta un viaggio importante, possono essere utili anche altre coperture per far fronte a furti, smarrimento di bagagli o altri problemi caratteristici del viaggio. Ed il costo? Ovviamente occhio alle cifre troppo elevate, ma anche a quelle troppo basse. Questo atteggiamento potrebbe essere controproducente e, oltre alla spesa per l’assicurazione, se ne potrebbero aggiungere delle altre qualora vi fossero delle prestazioni non coperte. L’importante è valutare in base alle proposte messe sul tavolo che devono rispondere in tutto e per tutto alle nostre esigenze prima di partire.  - (PRIMAPRESS)