Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

Voto ai diciottenni: approvata la proposta di legge per consentire di eleggere i senatori. Ma serviranno 5 letture in aula

  • di RED-ROM
  • in Società
Voto ai diciottenni: approvata la proposta di legge per consentire di eleggere i senatori. Ma serviranno 5 letture in aula
(PRIMAPRESS) - ROMA - Nonostante le polemiche ed i dubbi sulla concessione del voto ai diciottenni, che aveva animato il dibattito nei mesi scorsi - anche dopo numerosi fatti di cronaca che mostravano una certa “immaturità” sociale di una generazione -  è stata approvata la proposta di legge costituzionale che abbassa a 18 gli anni per poter eleggere i senatori e a 25 l'età per poter essere eletti a palazzo Madama. Il testo di riforma costituzionale era partito dalla Camera durante il governo gialloverde, su forte spinta del presidente della commissione Affari costituzionali Giuseppe Brescia. Aveva quindi incassato il primo via libera di Montecitorio. Poi, con la crisi di governo e la nascita dell'esecutivo giallorosso, la riforma - nel frattempo passata all'esame del Senato - era stata integrata dalle norme sull'elettorato passivo, così da equiparare in tutto e per tutto Camera e Senato. Dunque, ora, la riforma tornerà all'esame di Montecitorio per la seconda lettura. Essendo però una riforma costituzionale, serviranno in tutto 5 letture, così da garantire le due letture conformi da parte di ogni ramo del Parlamento.  - (PRIMAPRESS)