Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

Terzo Settore: il 10 gennaio se ne discute a Palazzo Chigi dopo il vuoto lasciato in finanziaria

  • di RED-ROM
  • in Società
Terzo Settore: il 10 gennaio se ne discute a Palazzo Chigi dopo il vuoto lasciato in finanziaria
(PRIMAPRESS) - ROMA – Il Governo cerca di correre ai ripari dopo il mancato inserimento nella manovra finanziaria di norme a supporto del terzo settore. Lo stesso Sergio Mattarella, nel suo discorso di fine anno, aveva bacchettato l’esecutivo giallo-verde per la mancata attenzione verso il volontariato parlando di “tassa sulla bontà”. Il il vice-premier e ministro del Lavoro, Luigi Di Maio, aveva però promesso, appena varata la manovra, di tornare sulla questione con decreto ad hoc. E la convocazione a Palazzo Chigi dei rappresentanti del Terzo Settore, per il prossimo 10 gennaio, potrebbe andare proprio in questa direzione. 
“Un segnale atteso - commenta la portavoce del forum del Terzo Settore, Claudia Fiaschi - Per noi un incontro prezioso, non solo per concordare le opportune soluzioni all’insostenibile raddoppio dell’Ires, ma per costruire una agenda sui principali temi del paese in cui il terzo settore italiano é ogni giorno in prima linea nelle comunità”. “E’ fondamentale – aggiunge la portavoce del Forum del Terzo Settore – accelerare il completamento della riforma del Terzo settore con i provvedimenti attuativi ancora mancanti: linee guida per l’adozione dei modelli per la redazioni dei bilanci, Registro Unico del Terzo Settore e l’insediamento della Cabina di Regia presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri che deve approvare provvedimenti importanti”. - (PRIMAPRESS)