Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

Con il fumetto "Proteggi il cuore di Roma", parte una campagna di Roma Capitale nelle scuole contro l'incuria urbana

  • di RED-ROM
  • in Società
Con il fumetto "Proteggi il cuore di Roma", parte una campagna di Roma Capitale nelle scuole contro l'incuria urbana
(PRIMAPRESS) - ROMA - Con la metafora di “Proteggi il cuore di Roma”, la sindaca della Capitale ha presentato il nuovo Regolamento di polizia urbana, un libretto a fumetti che in 20 vignette indica comportamenti di educazione civica necessari per proteggere il volto cosmopolita e monumentale della città. In copertina c’è una sorridente sindaca-vigilessa che indossa la fascia tricolore per sottolineare come l’identità di una nazione passi anche attraverso l’immagine della sua capitale. Ed ecco che il libretto, destinato alle scuole romane, ricorda che i “Marciapiedi non sono posacenere” o che “Le fontane di Roma non sono piscine” (anche se a farci il bagno solitamente sono i turisti stranieri) o che “L’unica cosa da assumere senza limiti è l’arte” facendo riferimento ad abusi di droga o alcool anche tra fascia giovanili. Insomma raccomandazioni per comportamenti da adottare per rispettare “la nostra casa” commenta il libretto realizzato dall’illustratore Mario Improta.
Il libretto è stato presentato dalla sindaca Virginia Raggi, con gli interventi dell’assessora alla Scuola, Veronica Mammì, il presidente del VI Municipio Roberto Romanella, il Comandante della Polizia Locale, Antonio Di Maggio e l’illustratore Mario Improta.  
Le misure anti vandalismo emergono con forza dal fumetto tascabile:  ”Proteggi il cuore di Roma – spiega la prima cittadina Virginia Raggi – è un atto di amore per la città. Un amore che tutti i cittadini possono esprimere quando mettono in atto comportamenti virtuosi. Il nuovo Regolamento di polizia urbana – aggiunge – è uno strumento dedicato alla città, alla sicurezza e alla tutela dei suoi beni più preziosi. Vogliamo che i messaggi contenuti al suo interno arrivino in maniera diretta, semplice e positiva ai più giovani”. - (PRIMAPRESS)