Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

Cani e padroni tumulati insieme come nell'antico Egitto. Il via libera della Regione Lombardia

  • di RED-ROM
  • in Società
Cani e padroni tumulati insieme come nell'antico Egitto. Il via libera della Regione Lombardia
(PRIMAPRESS) - MILANO - L’idea non è nuovissima perché anche gli antichi egizi lo avevano già fatto, ma in tempi moderni la Regione Lombardia sembra aver anticipato tutti e non solo in Italia per il via libera alla tumulazione degli animali a cui si è affezionati, insieme ai padroni. 
“Cani e gatti e in generale gli animali d’affezione, da compagnia, potranno essere seppelliti accanto al loro padrone –ha affermato Gianluca Comazzi che ieri aveva anticipato l’iniziativa a Radio Cusano- Accade per la prima volta in Italia. È la principale novità della legge sull’attività funebre, medicina legale, polizia mortuaria e cimiteriale approvata proprio ieri. Questa è una grande svolta perché vediamo sempre più persone possedere almeno un animale in casa e sempre più persone anziane rimangono a trascorrere gli ultimi anni della loro vita proprio con un cane o un gatto. Consentire la tumulazione insieme a loro ci sembra la soluzione più giusta, un riconoscimento degli animali come veri e propri membri della famiglia. Nella storia del mondo si faceva già ai tempi degli Egizi, addirittura i faraoni si facevano seppellire con i propri gatti, considerati all’epoca animali sacri, quindi è una proposta diventata realtà che attingo proprio dalla storia, un riconoscimento importante per i nostri amici a quattro zampe senza tralasciare ovviamente tutti gli accorgimenti igienico sanitari: le cassettine devono essere separate, gli animali cremati e potranno essere tumulati soltanto nelle cappelle di famiglia o nei loculi, non si parla di inumazione perché questa è vietata. Ci sono delle società specializzate che fanno le cremazioni e poi per volontà del proprietario o degli eredi si potrà procedere alla tumulazione. Questa procedura coinvolgerà anche i Comuni, ognuno vive delle realtà diverse. E’ una vera e propria rivoluzione: questa proposta ha fatto il giro del mondo, ci hanno contattato anche altri Paesi d’Europa che vorrebbero fare la stessa cosa e anche molti cittadini, perché è una proposta che parte dal basso su richiesta di molte associazioni che si occupano di animali e di molti proprietari che ci hanno chiesto questa possibilità perché ad oggi sappiamo che la maggior parte degli amici a quattro zampe finisce nel dimenticatoio perché non ci sono dei luoghi appositi dove poterli ricordare. C’è stata un’ampia condivisione e in Commissione ha riscosso enorme successo in tutti i partiti fatta eccezione del Partito Democratico che è stata l’unica forza politica contraria per una logica di conservazione e di sacralità dei luoghi sacri. Noi in Lombardia cerchiamo di essere sempre i primi in merito alle innovazioni, ma spero che Zingaretti in Regione non faccia lo stesso errore dei dem lombardi e prenda anche lui in considerazione questa proposta”. - (PRIMAPRESS)