Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

Arrestata a Vancouver la figlia del fondatore di Huawei su richiesta del governo Usa

  • di RED-ROM
  • in Società
Arrestata a Vancouver la figlia del fondatore di Huawei su richiesta del governo Usa
(PRIMAPRESS) - VANCOUVER (CANADA) - Sarebbero le violazioni di restrizioni Usa decretate contro l’Iran, la causa dell’arresto della direttrice finanziaria del gigante cinese Huawei, Meng Wanzhou. La manager è stata fermata a Vancouver, in Canada, su mandato emesso dagli americani che ne hanno chiesto l'estradizione. 
L'arresto di Meng Wanzhou, figlia del fondatore della società, è destinato probabilmente ad aumentare le tensioni tra Usa e Cina nel campo tecnologico,dopo la recente tregua sui dazi. Il prossimo venerdì è prevista l'udienza in cui il giudice deciderà l’eventuale rilascio su cauzione.  Huawei diventato in breve tempo uno dei più grandi produttori cinesi di smartphone, è finita nel mirino delle autorità americane per questioni legate alla sicurezza fino a vietare l'acquisto e l'uso di telefonini del brand cinese nelle agenzie governative. 
In seguito all’arresto l'ambasciata cinese ha chiesto ufficialmente alle autorità canadesi di metterla in libertà, perché secondo quanto si legge in una nota: l’azienda di telecomunicazioni Huawei non sarebbe a conoscenza di illeciti commessi dalla sua direttrice finanziaria che transitava in Canada per una connessione di voli. - (PRIMAPRESS)