Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV
×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 1017

Cagliari, Tocco (FI) su Equitalia: "Subito confronto con Governo"

  • di RED COM
  • in Sardegna
(PRIMAPRESS) - CAGLIARI - La convocazione di un tavolo di confronto con il Governo per mettere fine all’assalto targato Equitalia, con una situazione che sta costringendo molte imprese isolane alla serrata. E’ la richiesta lanciata dal consigliere regionale Edoardo Tocco (FI) che, con un interrogazione urgente al presidente della Regione, non esita a definire l’agenzia di riscossione "Un mostro che sta paralizzando l’economia sarda". I motivi sono chiari: "Da tempo artigiani e piccoli imprenditori si lamentano contro le vessazioni stringenti dell’agenzia di riscossione crediti, per l’aumento spropositato delle cartelle esattoriali dovute a sanzioni e spese; il fermo amministrativo degli automezzi di lavoro ritenuto incostituzionale; gli abusivi pignoramenti dei beni strumentali; le illegittime iscrizioni ipotecarie; la pretesa di tributi prescritti; la vendita all’asta di immobili a prezzi irrisori. Di fatto, un modello impositivo e fiscale stingente e soffocante – aggiunge Tocco - che va senza dubbio rivisitato, in quanto si è rivelato una rovina per molte delle imprese dei  settori che vanno dall’edilizia sino all’artigianato ed al commercio". C’è poi la nota dolente relativa al Documento di regolarità contabile per le aziende: "Uno strumento che sta producendo di fatto la scomparsa di tante realtà produttive, che attraverso i diversi controlli – conclude Tocco – si trovano nell’impossibilità di proseguire nel loro cammino virtuoso". - (PRIMAPRESS)