Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

Torino: arrestato dalla GdF, l'assessore della Regione Piemonte, Roberto Rosso per voti di scambio con la 'Ndrangheta

  • di RED-ROM
  • in Piemonte
Torino: arrestato dalla GdF, l'assessore della Regione Piemonte, Roberto Rosso per voti di scambio con la 'Ndrangheta
(PRIMAPRESS) - TORINO - Nell’operazione collegata all’inchiesta sulle infiltrazioni della ‘ndrangheta nella zona di Carmagnola denominata Carminius, condotta dal Gico della Guardia di finanza e dal Ros dei carabinieri per la quale il 18 marzo scorso erano state arrestate 14 persone, è risultato coinvolto anche Roberto Rosso, l’assessore ai Diritti civili della Regione Piemonte, ex parlamentare di Forza Italia che negli '90 é stato candidato sindaco di Torino. Ora Rosso milita nelle fila di Fratelli d'Italia, ed è tra le persone arrestate questa mattina dalla Guardia di Finanza nell'ambito di un'inchiesta sulla 'ndrangheta che ipotizza anche il voto di scambio. Le accuse nei suoi confronti riguarderebbero le ultime elezioni regionali.   Dalle prime luci dell'alba, gli uomini delle Fiamme Gialle di Torino stanno eseguendo otto ordinanze di custodia cautelare in carcere, su richiesta della Direzione distrettuale antimafia torinese, nonché sequestri di beni sul territorio nazionale, nei confronti di soggetti legati alla 'ndrangheta radicati nel territorio di Carmagnola e operanti a Torino. Tra le condotte illecite, oltre all'associazione per delinquere di stampo mafioso e reati fiscali per 16 milioni di euro, è stato contestato anche il reato di scambio elettorale politico-mafioso.  - (PRIMAPRESS)