Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

Roma: la giunta Raggi vieta di sedersi sull’iconica scalinata di Trinità dei Monti e scatta la polemica

  • di RED-ROM
  • in Lazio
(PRIMAPRESS) - ROMA - Strana città la Roma Caput Mundi che balza alle cronache italiane e straniere per l’allarme rifiuti e degrado o per i suoi bus a rischio incendi e poi nel rigore più assoluto vieta di sedersi sulla scalinata di Trinità dei Monti. L’immagine di questa mattina è di un’insolita scalinata deserta. Otto agenti della polizia locale vigilano perché nessuno si sieda sui 135 gradini patrimonio dell'Unesco. Questo è l'effetto della disposizione contenuta nel nuovo regolamento approvato dal Campidoglio che impone il "divieto di sedersi" sugli scalini di Piazza di Spagna per non incorrere in una multa fino a 400 euro.
Un provvedimento che è apparso impopolare anche ai commercianti ed alle associazioni turistiche ma anche al Codacons che legge in questo provvedimento l’isolamento di un monumento iconico. Sono in molti a condividere, invece, l’altra misura introdotta che riguarda anche il divieto di mangiare a ridosso dei monumenti di pregio e di bere attaccandosi ai "nasoni" delle fontane. Le sanzioni, per chi non rispetta le norme anti bivacco, vanno dai 160 ai 400 euro. Ma se sul veto al cibo i turisti sono favorevoli, l'obbligo di non sostare sulla scalinata non è stato recepito altrettanto positivamente.  - (PRIMAPRESS)