Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

L’Associazione dei magistrati contesta Bonafede e non si siederà al tavolo sulla Giustizia del 26 febbraio

  • di RED-ROM
  • in Lazio
(PRIMAPRESS) - ROMA - L’Associazione nazionale magistrati (Anm) non si siederà al tavolo tecnico del 26 sulla giustizia e circa la “Programmazione delle attività delle politiche per il personale dell’amministrazione giudiziaria”. È uno strappo senza precedenti tra l’associazione ed il Ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede che non ha voluto sentire ragioni sul provvedimento della prescrizione e sulla riforma del processo penale nonostante la contrarietà di magistrati ed avvocati. L'Anm spiega: sono state "del tutto inascoltate" le nostre ragioni sul processo penale, impossibile "ogni confronto o interlocuzione" sul ddl di riforma. A rendere "inaccettabile" il testo e così a impedire il dialogo,il fatto che "le previsioni sulla durata di indagini e processi siano accompagnate da ulteriori sanzioni disciplinari" alle toghe, a "rischio di suscitare tentazioni di giustizia difensiva e burocratica e di non render buon servizio ai cittadini".  - (PRIMAPRESS)