Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

Stupro Circumvesuviana: rilasciato il 18enne che aveva partecipato. Settimana prossima le motivazioni del Tribunale del Riesame

  • di RED-ROM
  • in Cronaca
Stupro Circumvesuviana: rilasciato il 18enne che aveva partecipato. Settimana prossima le motivazioni del Tribunale del Riesame
(PRIMAPRESS) - NAPOLI - Alessandro Sbrescia, il 18enne che aveva partecipato, insieme ad altri due amici, allo stupro della ragazza all’interno dell’ascensore della stazione ferroviaria di San Giorgio a Cremano della Circumvesuviana ha già lasciato il carcere. Le motivazioni della decisione del Tribunale del Riesame si leggeranno tra qualche settimana ma intanto è esplosa la rabbia dei cittadini che all’indomani dei fatti avevano manifestato con una fiaccolata di solidarietà della ragazza che era stata trovata in evidente stato confusionale dopo l’accaduto.
Perché è già fuori si chiedono nel cuore del centro storico della cittadina vesuviana. Le ipotesi potrebbero essere che nel riesame sono venuti meno i gravi indizi di colpevolezza o perché non sussistono le esigenze cautelari ma pur sempre lontane dalle aspettative di una giustizia che spesso fa i conti con cavilli legali che superano i fatti. 
I legali Eduardo Izzo e Giuseppina Rendina, che assistono il ragazzo, avevano chiesto la scarcerazione sulla base di contraddizioni che ci sarebbero tra il racconto della vittima e quanto invece emerge dai fotogrammi della telecamera di sicurezza puntata sull'ingresso dell'ascensore e che, attraverso le porte rimaste semi bloccate, ha ripreso anche parte di quello che accadeva all'interno. In particolare, la ragazza aveva denunciato di essere stata spinta nel vano con la forza mentre, secondo gli avvocati, dalle immagini non si evincerebbe questa forzatura. Che cosa cambia si chiedono a San Giorgio a Cremano.
Per la prossima settimana si attendono le decisioni del Riesame anche sugli altri due presunti stupratori. I ragazzi erano stati arrestati poche ore dopo la denuncia della vittima, identificati grazie alla testimonianza della ragazza e alle immagini ricavate dai sistemi di videosorveglianza della stazione. - (PRIMAPRESS)