Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

Il settimanale cattolico Famiglia Cristiana ai ferri corti con Salvini per un caso di allontanamento da un centro di accoglienza

  • di RED-ROM
  • in Cronaca
Il settimanale cattolico Famiglia Cristiana ai ferri corti con Salvini per un caso di allontanamento da un centro di accoglienza
(PRIMAPRESS) - ROMA - E’ polemica tra il ministro degli Interni, Matteo Salvini e il giornale cattolico Famiglia Cristiana in relazione alla vicenda raccontata dallo stesso settimanale circa l’allontanamento, nel cuore della notte, da un centro di prima accoglienza di Crotone di una famiglia di richiedenti asilo: un ghanese, la moglie nigeriana incinta e una bimba di sei mesi.  Il giornale secondo quanto contenuto in una nota inviata alla stampa, conferma quanto pubblicato nel numero di edicola. “Suggeriamo al ministro Salvini di leggere il suo cosiddetto decreto sicurezza, prima di fare le sue esternazioni - si lette nel documento di Famiglia Cristiana - Il suo decreto infatti ha abolito il permesso di soggiorno per protezione umanitaria, inducendo a svuotare i centri di accoglienza e lasciando in strada coloro che erano nelle liste di attesa per accedere ai progetti Sprar (Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati). Prevede solamente forme di protezione residuali  speciali e, allo stato attuale, in attesa dei decreti attuativi, non specifica chi tutelare, come, quando e dove”. Su questa situazione le organizzazioni umanitarie hanno chiesto delucidazioni al Viminale. “Di sicuro - conclude la nota - il clima fin qui creato dalle nuove norme, ben lungi dal garantire maggiore sicurezza, ha creato confusione e in taluni casi anche veri e propri drammi”. - (PRIMAPRESS)