Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

Elezioni Turchia: Erdogan verso la riconferma con il 53% delle preferenze. L'opposizione parla di brogli

  • di RED-ROM
  • in Cronaca
Elezioni Turchia: Erdogan verso la riconferma con il 53% delle preferenze. L'opposizione parla di brogli
(PRIMAPRESS) - ISTAMBUL - Le elezioni in Turchia vedrebbero il presidente uscente Recep Tayyip Erdogan, con una riconferma che sfiora il 53% e con un tasso di partecipazione di circa il 90%. Intanto c’è da registrare che una cittadina italiana bloccata a Batman, dove era giunta come osservatrice elettorale per il partito filo-curdo HdpErdogan  è ancora in stato d’arresto. E il clima si è riscaldato anche per le affermazioni di Muhareem Ince, il principale sfidante del presidente uscente che parla di dati manipolati.
È una Turchia tutt’altro che pacificata quella che esce da queste elezioni perché il dibattito si fa acceso. Il portavoce del partito Akp del presidente, Mahir Unal ha dichiarato che  “Le elezioni si sono svolte con maturità democratica”.
L’opposizione ha lanciato nel corso della giornata diverse accuse di brogli, invitando gli elettori a non abbandonare i seggi. Quando secondo il candidato del Chp lo scrutinio era ancora la 37%, Anadolu avrebbe dato i risultati dell’85% delle schede votate. Con il 90% dei seggi scrutinati, il capo dello Stato uscente è vicino alla rielezione, che stavolta gli metterà in mano i larghissimi poteri attributi dal nuovo sistema presidenziale. Le preferenze al momento sopra il 53% gli sono già valse le congratulazioni del primo leader europeo, il premier ungherese populista Viktor Orban. - (PRIMAPRESS)