Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

Pedro Sánchez vuole occupare la casella di Procuratore Generale dello Stato nominando il ministro della Giustizia Dolores Delgado

  • di Paolo Silvestrelli
  • in Qui Madrid
Pedro Sánchez vuole occupare la casella di Procuratore Generale dello Stato nominando il ministro della Giustizia Dolores Delgado
(PRIMAPRESS) - MADRID - La prima mossa più significativa del nuovo governo di Pedro Sánchez è quella di occupare una casella strategica nell’equilibrio del paese. Sánchez, infatti, ha proposto Dolores Delgado, 57 anni, come il nuovo procuratore generale dello Stato al posto di María José Segarra. Delgado, che è stato nominato da Sánchez Ministro della Giustizia dopo la mozione di censura nei confronti di Mariano Rajoy nel giugno 2018, sarà responsabile, se confermata nella posizione, di dirigere il ministero pubblico. Sia lei che il suo predecessore in questa istituzione appartengono alla Progressive Prosecutor's Union (UPF).
La decisione di nominare un ex ministro come procuratore generale, una posizione molto delicata, ha immediatamente suscitato critiche da parte dell'opposizione. Vi è un solo record di un ministro che va direttamente all'ufficio del procuratore generale, quello di Javier Moscoso nel 1986, sotto il governo di Felipe González. Delgado è arrivato al governo come partito indipendente - i pubblici ministeri e i pubblici ministeri sono stati banditi dalla legge dai partiti aderenti - ma negli ultimi mesi ha consolidato il suo aspetto politico con duri scontri con l'opposizione e fatto una campagna per il PSOE, oltre ad essere eletto nel Elenchi socialisti per il Congresso. Il PP ha annunciato che farà appello alla sua designazione per aver violato, nel suo parere, l'articolo 59 dello statuto fiscale, che stabilisce che potrebbe non essere membri del Ministero Fiscale che appartengono a partiti politici o sindacati e che non possono prendere parte alle elezioni legislative, regionale o locale piuttosto che esprimere il tuo voto personale.
La nomina del procuratore generale statale è sottoposta a una relazione non vincolante del consiglio generale della magistratura. Delgado deve comparire anche davanti alla Commissione Giustizia del Congresso dei Deputati. Il candidato deve essere un "giurista spagnolo di prestigio riconosciuto con più di 15 anni di effettivo esercizio della sua professione" e la nomina corrisponde al re, su proposta del governo, dopo il consiglio generale della magistratura. Cioè, è una decisione dell'Esecutivo che non ha bisogno di essere votato dai Tribunali né può essere fermato da qualsiasi altra istituzione.
In Spagna, il procuratore generale è sempre nominato dall'esecutivo, che è comune nella maggior parte dei paesi democratici, ma ha autonomia da quel momento e non deve l'esecutivo. La Procura è un organo gerarchico, ma i pubblici ministeri hanno formule per far valere la loro autonomia e mostrare il loro disaccordo con un ordine del procuratore generale. Questione ancora controversa nelle diverse posizioni della politica. - (PRIMAPRESS)