Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

Il caso di hackeraggio con furto di informazioni di politici tedeschi ha portato al fermo di un ventenne. Sarebbe stato lui ad aver diffuso i dati su Twitter

Il caso di hackeraggio con furto di informazioni di politici tedeschi ha portato al fermo di un ventenne. Sarebbe stato lui ad aver diffuso i dati su Twitter
(PRIMAPRESS) - BERLINO - E’ stato fermato un ventenne, in Germania, nell'ambito delle indagini sul caso di hackeraggio e diffusione di dati ai danni di centinaia di politici, tra cui la cancelliera Merkel e il presidente Steinmeier. Il giovane avrebbe confessato. Secondo i media tedeschi, il suo appartamento è stato perquisito. Sarebbe responsabile della pubblicazione su Twitter di numeri di telefono, di carte di credito, conti correnti, chat di personaggi noti e politici.L’attacco hacker aveva “rubato” numeri di cellulare, chat private, e in alcuni casi persino gli estremi di documenti d’identità. Tutto questo materiale è stato hackerato e pubblicato illegalmente via Twitter in un cyber-furto che ha colpito la politica tedesca: l’attacco hacker più grave della storia della Germania.I politici coinvolti vanno dalla cancelliera Angela Merkel al presidente della Repubblica, Frank-Walter Steinmeier, deputati del Bundestag, ma anche esponenti regionali e locali. Tra i politici più colpiti il leader dei Verdi, Robert Habeck. - (PRIMAPRESS)