Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

Il Bundestag approva una manovra extra da 156 miliardi per combattere la crisi da coronavirus. Alle piccole imprese andranno 50 miliardi

Il Bundestag approva una manovra extra da 156 miliardi per combattere la crisi da coronavirus. Alle piccole imprese andranno 50 miliardi
(PRIMAPRESS) - BERLINO - Mentre in Germania i casi di coronavirus sono saliti a 31.554 (dato aggiornato al 25 marzo), il Bundestag ha approvato la manovra aggiuntiva da 156 miliardi di euro di spesa in deficit preparata dal governo federale per finanziare il pacchetto di aiuti necessari a far fronte alla pandemia. 
La camera dei Laender voterà la manovra aggiuntiva nella seduta straordinaria di domani 27 marzo. L'approvazione del provvedimento ha richiesto il ricorso alla normativa di emergenza sul “freno al debito, principio costituzionale secondo cui le entrate e le uscite devono, di norma, essere portate in pareggio senza ricorrere al prestito. Tale principio è rispettato se le entrate da prestiti non superano la soglia dello 0,35 per cento del Pil. Allo stesso tempo, il “freno al debito” consente un aumento del deficit in situazioni di emergenza eccezionali. Secondo le previsioni del ministero delle Finanze tedesco, il programma di aiuti per fronteggiare le conseguenze del coronavirus sull'economia avrà un costo pari 122,5 miliardi di euro del bilancio supplementare. Sono previste sovvenzioni dirette per un totale di 50 miliardi di euro a favore delle piccole imprese e i lavoratori autonomi. Vengono stanziati poi fondi anche per gli ospedali. Allo stesso tempo, il governo federale intende effettuare un taglio delle imposte per di 33,5 miliardi di euro. Per tale motivo, il ministro delle Finanze Olaf Scholz ha pianificato un debito di 156 miliardi di euro, ossia circa 100 miliardi di euro in più di quanto consentito dal “freno al debito”. Intanto, il Bundesrat ha comunicato di non avere obiezioni al bilancio supplementare, trasmettendo al Bundestag parere favorevole alla sua immediata approvazione. La camera del parlamento tedesco rappresentativa dei Laender voterà quindi la manovra aggiuntiva durante una seduta straordinaria il 27 marzo prossimo. Come reso noto dal ministro dell'Economia e dell'Energia, Peter Altmaier, gli aiuti inizieranno ad essere erogati dal primo aprile prossimo. Con le spese già nella legge di bilancio per il 2020, la manovra aggiuntiva farà aumentare le uscite del governo federale a 485 miliardi di euro. - (PRIMAPRESS)