Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

Conte incassa a Berlino la solidarietà della Merkel sui migranti ma non si disegna un road-map europea

Conte incassa a Berlino la solidarietà della Merkel sui migranti ma non si disegna un road-map europea
(PRIMAPRESS) - BERLINO - L’incontro bilaterale che si è svolto ieri, tra Angela Merkel e il premier  italiano Giuseppe Conte, ha qualcosa di già visto. La solidarietà all’ Italia dell’accoglienza dei migranti non è nuova perché, almeno nelle parole, anche in passato questa intenzione era stata espressa nel incontri ufficiali. La questione è che non può valere più l’intenzione singola di quello o quell’altro paese ma è l’Europa in modo unitario che deve esprimere un progetto nel medio e lungo termine sulla situazione migranti. "Sappiamo che l'Italia accoglie moltissimi profughi", dice la cancelliera tedesca, nella conferenza stampa congiunta con il premier italiano Giuseppe Conte subito prima dell'inizio del colloquio bilaterale a Berlino. Merkel aggiunge: "Vogliamo venire incontro alla richiesta di maggiore solidarietà da parte dell'Italia". Intendiamo "collaborare molto strettamente" su questo tema, "anche la Germania è colpita molto direttamente", dunque è interesse di tutti, spiega. "Pronti a dare solidarietà all'Italia" "Su richiesta dell'Italia, vogliamo aiutare anche con la nostra solidarietà, la solidarietà in Europa è una cosa che la Germania accoglie a braccia aperte", dice ancora Merkel. Tutto appare come frasi fatte che non preludono ad un timing specifico per un tavolo globale della UE. E Conte ha dato la sensazione di incassare le frasi di circostanza senza richiamare l’attenzione della cancelliera tedesca a costruire una strategia che offrisse la percezione di un cambio di passo dell’Europa nella gestione migranti.  - (PRIMAPRESS)