Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

Lo strano caso dei paesi "volontari" dell'UE che fanno arrivare in Germania circa 1500 bambini migranti bloccati sulle coste greche

Lo strano caso dei paesi "volontari" dell'UE che fanno arrivare in Germania circa 1500 bambini migranti bloccati sulle coste greche
(PRIMAPRESS) - BERLINO - Bisognerà capire come si è sviluppata l’iniziativa battuta da alcune agenzie di stampa di una coalizione di Paesi definiti  "volontari" dell'Ue che si prenderà carico di 1.000-1.500 bambini migranti bloccati sulle isole greche, come misura di sostegno”umanitario”. Lo ha annunciato il governo tedesco senza indicare i Paesi coinvolti. Si tratta di "bambini che a causa di una malattia hanno urgentemente bisogno di cure.o bambini non accompagnati di età inferiore ai 14 anni”, è la spiegazione di Berlino. La richiesta di un’azione congiunta da parte dell’UE per intervenire sui minori migranti fermi sulle coste greche,  era arrivata dal primo ministro greco Kyriakos Mitsotakis: “Ciò di cui abbiamo bisogno è una chiara dimostrazione della solidarietà europea, che dovrebbe assumere la forma di un patto di ricollocazione volontaria, mediante il quale i minori non accompagnati che si trovano attualmente in Grecia siano trasferiti in altri Paesi europei. Le cicatrici dell’anima non sono facili da guarire. Facciamo tutti ciò che è giusto per aiutare la Grecia ad affrontare questo delicato problema”. Attualmente ci sono oltre 42mila persone sulle isole greche, tra queste circa 5.500 minori non accompagnati.  - (PRIMAPRESS)