Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

La caparbia May tenta di arrivare ad un quarto voto per resuscitare un piano B della Brexit

La caparbia May tenta di arrivare ad un quarto voto per resuscitare un piano B della Brexit
(PRIMAPRESS) - LONDRA - Per la caparbia Theresa May che sembrava ad un passo dalle dimissioni, ora, dopo la terza sconfitta di ieri ai Comuni del suo accordo sulla Brexit, sembra impegnarsi ancora a trovare qualche consenso per un quarto voto. La premier Tory non crede che l'intesa sia morta del tutto, come le chiedono di riconoscere le opposizioni, e vuole continuare a cercare consensi alla Camera. La riduzione dello scarto nella sconfitta, dai 203 voti di gennaio ai 58 di ieri, fa dire alle fonti che "si sta andando nella giusta direzione": sebbene l'offerta dell'Ue di rinvio dell'uscita al 22 maggio sia ormai decaduta e a Londra resti tempo solo fino al 12 aprile. Il piano del governo sarebbe ora quella di provare a resuscitare l'accordo riproponendolo la settimana prossima a Westminster in un ballottaggio con il piano B alternativo d'iniziativa parlamentare che dovesse emergere dalla nuova sessione di 'voti indicativi' dell'aula di lunedì.  - (PRIMAPRESS)