Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

Brexit: il Consiglio Europeo non concede nessuno sconto alla May

Brexit: il Consiglio Europeo non concede nessuno sconto alla May
(PRIMAPRESS) - LONDRA - Lo aveva detto Junker e così è stato: per la Gran Bretagna nessuno sconto per la Brexit per non creare disparità tra paesi. A confermare le parole del presidente della Commissione europea è arrivato ieri sera il verdetto del Consiglio Europeo, l’organo dell’Unione Europea che raduna i capi di stato e di governo dei paesi membri, e che ha rifiutato tutte le richieste  di “sconto e dilazioni” avanzate dalla premier inglese Theresa May.
Dunque non c’è stata nessuna sorpresa che abbia avvicinato le due parti. Non è escluso, però, che la May tornerà nuovamente all’attacco perché, nonostante la risicata fiducia ottenuta dal suo governo sulla questione della controversa uscita dall’Unione, sarà probabilmente necessario un altro summit a gennaio.
Per tutta la settimana May si era impegnata a convincere alcuni leader europei a riaprire i negoziati per l’accordo trovato a metà ottobre, e questo perché sa di non disporre dei numeri sufficienti per farlo approvare dal Parlamento britannico. In alternativa, May ha chiesto di istituire una data di scadenza del backstop – l’accordo temporaneo che sarà in vigore fra la fine del periodo di transizione e il futuro accordo commerciale, se verrà trovato – per provare a portare dalla sua parte diversi Conservatori britannici, convinti che il backstop possa rimanere in piedi per moltissimo tempo. May ha da poco ottenuto la fiducia della maggioranza dei parlamentari Conservatori, ma circa un terzo di loro è convinto che l’accordo su Brexit farà rimanere il Regno Unito eccessivamente legato all’Unione, e che la colpa sia soprattutto del backstop. - (PRIMAPRESS)