Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

Angela Merkel getta la spugna per la formazione di un governo e si rimette al presidente federale Steinmeier

(PRIMAPRESS) - BERLINO - A distanza di un mese denso di spasmodici colloqui con i Verdi e la Cdu-Csu, la cancelliera Angela Merkel, non è riuscita a venire a capo di uno staccio di coalizione che reggesse alla prova dei numeri. Gli ultimi contatti con i Liberali sono stati un flop e per la politica tedesca si apre un affannoso scenario che non esclude anche un ritorno alle urne. Ciò che si sembra inceppato nei vecchi meccanismi di equilibrio, sono i livelli di forza, Merkel paga un po’ di punti persi sulla politica delle migrazioni e tanto basta agli altri partiti a non voler produrre coalizioni che si rivelerebbero controproducenti con il consenso arrivato nelle ultime elezioni. A quanto pare, dunque, non basta che la CDU/CSU sia arrivato al 33% delle preferenze confermandosi il primo partito scelto dagli elettori tedeschi. E l’ammissione del fallimento di ricucire una maggioranza stabile è arrivata dalle dichiarazioni della stessa cancelliera Merkel.
La Merkel oggi ha incontrato il presidente federale Frank-Walter Steinmeier per fare il punto sulla situazione politica e gli scenari possibili sono almeno tre: il ritorno a una grande coalizione; un governo di minoranza; il voto anticipato. - (PRIMAPRESS)