Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

“Una storia da cantare” domani in prima serata su Rai1 il secondo appuntamento speciale dedicato a Mina

  • di Red Mus
  • in Radio&Tv
“Una storia da cantare” domani in prima serata su Rai1 il secondo appuntamento speciale dedicato a Mina
(PRIMAPRESS) - (NAPOLI) - Dopo la prima puntata andata in onda lo scorso sabato,IMGL0678 torna domani 22 febbraio alle 21.25, “Una storia da cantare”.  I più grandi interpreti della musica italiana si sono dati appuntamento domani in prima serata, per festeggiare Mina, la regina della canzone del nostro paese. 
Insieme a Enrico Ruggeri nel ruolo di narratore e Bianca Guaccero, ascolteremo le sue più belle canzoni, dall’iconica “Tintarella di luna” del 1960, passando per “Grande grande grande”, “Un anno d’amore”, “E se domani”, “Città vuota”, “Sono come tu mi vuoi”, fino alla recente “Luna diamante”, scritta per lei da Ivano Fossati. Ad affiancare gli interpreti, ancora una volta la grande band diretta da Maurizio Filardo. Non mancheranno inoltre aneddoti, curiosità, filmati e testimonianze di tanti ospiti, amici e colleghi, per ripercorrere una storia musicale che appartiene a tutto il paese.
Gli interpreti della puntata saranno: Tosca, Stefano Bollani, Lucia Ocone, Gino Paoli e Danilo Rea, Francesco Renga, Nina Zilli, Simona Molinari, Le Vibrazioni, Irene Grandi, Marco Masini, Nicky Nicolai, Piero Pelù, Arisa, Federico Poggipollini, Mauro Coruzzi, Chiara Galiazzo, Mietta e Mondo Marcio. Come sempre, il pubblico a casa sarà chiamato a partecipare attraverso l’hashtag #unastoriadacantare, condividendo i propri ricordi legati agli artisti e ai loro intramontabili brani.

Una storia da cantare è un programma scritto da Ernesto Assante, Gino Castaldo, Matteo Catalano, Alberto Di Risio, Angela Fortunato, Duccio Forzano, Pietro Galeotti ed Enrico Ruggeri. Con la regia di Duccio Forzano. - (PRIMAPRESS)