Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

Stati Generali: al primo round Visco e Lagarde ricordano all'Italia le riforme e "agire subito"

Stati Generali: al primo round Visco e Lagarde ricordano all'Italia le riforme e "agire subito"
(PRIMAPRESS) - ROMA - L’intervento del Governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco oggi agli Stati Generali  in corso a Villa Papmphilj, oltre a prefigurare un punto di più di perdita del Pil (-9,2%) rispetto quanto detto nei giorni scorsi prima dall’Istat ma poi dal ministro Gualtieri, ha anche avvertito che “I fondi europei non potranno mai essere”gratuiti”. Una sorta di monito agli annunci del premier Conte rispetto ai fondi assegnati all’Italia con il Ricoveri Found. “Un debito dell'Ue è un debito di tutti i Paesi membri",ha rimarcato Visco tanto da spingere il Presidente del Consiglio, nella sua conferenza stampa al termine della prima giornata di lavori del summit, a dichiarare che “mom bisognerà disperdere nemmeno un’euro negli investimenti”. La questione che al momento si continua a parlare al futuro mentre Visco chiarisce che per riportare il Pil all'1,5%,serve un incremento medio della produttivià del lavoro di 1% l’anno,"un obiettivo alla nostra portata" se verranno sciolti i nodi strutturali che non siamo stati capaci d’allentare”. Per il governatore di Bankitalia si deve agire subito. Ed è quanto sollecitato anche dalla presidente della Bce, Christine Lagarde che ha invitato ad agire subito e con decisione per trasformare la crisi in una opportunità”. In conferenza stampa a Conte è stata rivolta una domanda sulla riforma del fisco che pesa come un macigno sulla ripartenza del paese: “”E’ un fisco iniquo - ha detto Conte - va cambiato”. - (PRIMAPRESS)