Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

OMS: si apre la 73ma assemblea con 194 paesi. Richiesta un’indagine indipendente sul Covid19

OMS: si apre la 73ma assemblea con 194 paesi. Richiesta un’indagine indipendente sul Covid19
(PRIMAPRESS) - GINEVRA - Si è aperta oggi la 73esima assemblea generale dell'Oms, la riunione annuale dei 194 paesi membri che, per la prima volta nella storia, si tiene in "videoconferenza".  E forse per la prima volta l’assemblea si apre con qualche ombra sull’Organizzazione mondiale della sanità che si addensata per i suoi ritardi sull’aver dato l’allarme di pandemia nel mondo. Sull’organizzazione  pende anche il dubbio sollevato da Donald Trump di un rapporto molto stretto con la Cina tanto da ipotizzare che i ritardi di allarme fossero proprio scaturiti da questo rapporto. Inoltre la Cina ha già negato la sua distanza da un’inchiesta indipendente che dovrebbe analizzare se ci sono stati ritardi nella valutazione della consistenza della pandemia.
 "Un virus microscopico ci ha messo inginocchio, condizionando tutti gli aspetti delle nostre società",  ha detto il segretario generale dell'Onu Antonio Guterres. "Il Covid-19 deve essere una sveglia. Non c'è stata molta unità nella risposta al virus ea desso stiamo pagando un prezzo alto", ha aggiunto, sottolineando che "ci vuole uno sforzo unitario per aiutare adesso i Paesi più fragili".La  mancata osservazione da parte dei Paesi delle raccomandazioni dell'Oms, ha detto ancora Guterres, ha inoltre "fatto sì che i contagi si siano diffusi globalmente e si  stiano spostando al sud, dove l'impatto della pandemia potrebbe essere ancora più devastante".   
Oltre 100 Stati chiedono un’inchiesta indipendente sulle origini e la diffusione del coronavirus ha ottenuto il sostegno di 116 nazioni all'Assemblea dell'Organizzazione mondiale della Sanità che si tiene oggi e domani in videoconferenza. Si tratta di un numero molto alto ma non ancora sufficiente per essere approvata.    - (PRIMAPRESS)