Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

Moto fuoristrada nei boschi: a Confindustria Ancma arriva la rassicurazione del Mipaf

Moto fuoristrada nei boschi: a Confindustria Ancma arriva la rassicurazione del Mipaf
(PRIMAPRESS) - MILANO – Il chiarimento sulle disposizioni per la pratica di attività sportive in aree forestali, dopo il decreto del Ministero delle Politiche Agricole, fa tirare un sospiro di sollievo a Confindustria Ancma che aveva visto tra le pieghe del dispositivo il pericolo di un divieto per la pratica dell' enduro.
Il decreto […] non può (e non vuole) introdurre norme innovative o restrittive aventi ad oggetto […] la transitabilità o la fruibilità della viabilità forestale; né tantomeno può produrre effetti interdittivi della possibilità di organizzare attività ludico-sportive nelle aree bosco”. È questo il contenuto del parere che Confindustria ANCMA (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori) e FMI (Federazione Motociclistica Italiana) hanno ricevuto dall’ufficio legislativo del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali sulle disposizioni del Decreto 28 ottobre pubblicato in Gazzetta ufficiale lo scorso 1° dicembre. 
Dopo aver chiesto chiarimenti e preso posizione contro quelle che apparivano come norme che avrebbero seriamente compromesso la pratica dell’enduro, il mototurismo in fuoristrada e lo svolgimento delle manifestazioni sportive off-road, le due realtà istituzionali ottengono oggi un’ulteriore rassicurazione, che sembra mettere la parola fine alle polemiche nate dopo la pubblicazione del Decreto.  - (PRIMAPRESS)