Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

La ballade noir di CRI. nel nuovo singolo "Naked Hands", ha il volto di Greta Ragusa

La ballade noir di CRI. nel nuovo singolo "Naked Hands", ha il volto di Greta Ragusa
(PRIMAPRESS) - ROMA - E’ Greta Ragusa, uno dei volti di “Skam Italia”, la serie televisiva basata su tematiche adolescenziali - proposta da TIMVision sulla scia dell'omonima serie norvegese - la protagonista del nuovo video di CRI. Il giovane songwriter romano, con il suo nuovo singolo “Naked Hands” prosegue nella sua esplorazione di linguaggi che caratterizzano il fluido mondo giovanile. E’ stata proprio l’attrice a lanciare l’idea di questa collaborazione dopo aver visto il video di “Lick My Tears”. CRI. non si è lasciato sfuggire l’occasione e ha scritto per Greta un monologo che precede, nel video, il singolo, atto terzo del progetto “The Red Curtain”, offrendo una molteplice chiave di lettura dei fenomeni di una generazione che si muove tra riti di passaggio, nuovi simboli e ricerca di identità in un arrangiamento musicale che ha il sapore di una ballade noir.
Realizzato anche questa volta da Valerio Francini e Valerio Cualbu,  filmaker emergenti sulla scena romana, “Naked Hands” è un piccolo film, urticante e inquietante, uno spaccato generazionale sulla realtà dei “rich kids”, giovani che hanno tutto ma che non riescono a trovare dentro se stessi una ragione per fuggire alla noia delle loro vite. La canzone, arrangiata con Davide Verticelli,  è una ballad liquida che prosegue nel filone indie elettronico, con la voce sempre sottile e ben modulata al servizio di un testo che lascia pochi dubbi. E l’interrrogativo “perché nessuno è venuto alla mia festa” trova una risposta che lo anticipa nel monologo interpretato da Greta Ragusa con la malinconia di un gioco finito male. Disponibile su YouTube (https://www.youtube.com/watch?v=KqRdIcZ0Erg). - (PRIMAPRESS)