Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni
Skin ADV

Alla scoperta dei nuovi talenti della musica elettronica italiana con Jagermusic Lab 2019

Alla scoperta dei nuovi talenti della musica elettronica italiana con Jagermusic Lab 2019
(PRIMAPRESS) - MILANO – Al via la prima fase delle selezioni di JÄGERMUSIC LAB 2019: l’incubatore per scoprire, far crescere e lanciare i nuovi talenti di musica elettronica di cui JÄGERMUSIC, si è fatta portavoce con una sezione promossa dal brand di spirit Jägermeister. 
JÄGERMUSIC LAB, ideato e creato grazie alla stretta collaborazione con MAT Academy, la prima accademia online italiana che assimila le tecniche più avanzate di produzione, è rivolto a personalità con un buon livello e conoscenza di produzione musicale.
Sono quattro le fasi per accedere: invio candidature, selezione dei migliori talenti, accademia a Berlino ed esame finale.
A differenza di altri progetti musicali, JÄGERMUSIC LAB è una vera e propria scuola focalizzata su un percorso di formazione approfondito che possa guidare i partecipanti attraverso una carriera solida e proficua.  Per questo, gli artisti dovranno dare il meglio di sé dimostrando le proprie abilità e la propria tenacia, oltre a grandi capacità di apprendimento e un particolare talento live, per diventare MUSIC MEISTER ed entrare a far parte dell’ambita crew artistica di JÄGERMUSIC.
Per la prossima edizione ci sono grandi novità. Quest’anno il LAB non solo sarà aperto alle figure di dj e producer, ma a qualunque personalità abbia una vena creativa con la quale comunicare attraverso la musica.
Per questa ragione - oltre ai padroni di casa The ReLOUD della MAT ACADEMY, l’immancabile LUCA PRETOLESI, mix engineer n°1 dei big della scena mondiale, i dj di calibro internazionale ILARIO ALICANTE e LUCA AGNELLI, gli eclettici produttori e polistrumentisti FRENETIK&ORANGE dell’etichetta ASIAN FAKE, riferimento del panorama indie-urban italiano di artisti come COMA_COSE -  l’accademia per la prima volta verrà contaminata da più generi musicali. Per questo verranno invitati a partecipare alcuni dei nomi italiani più influenti del momento che apporteranno al LAB una visione più ampia del panorama musicale, e verranno svelati nei prossimi giorni. Ma le novità non finiscono. L’edizione di JÄGERMUSIC LAB 2019 sarà raccontata per la prima volta con uno speciale e inedito docu-film che farà rivivere l’intero progetto attraverso delle pillole trasmesse sul canale YouTube di Jägermeister Italia.
La matrice elettronica rimane comunque il cardine di Jägermeister. Lo dimostra il vincitore dello scorso anno Simone Volpato, aka Stomp Boxx, il cui EP inciso per JÄGERMUSIC LAB è stato pubblicato lo scorso mese e ha raggiunto la posizione #1 su TRAXSOURCE. Primo di questo, il vincitore producer veneziano si è portato a casa un contratto con ETRURIA BEAT RECORDS ed è entrato nel roster di REFLEX BOOKING e nelle line up dei festival italiani 2018 sponsorizzati da Jägermeister.
Con l’esperienza di Federica Ferracuti, in arte HU, e vincitrice ad honorem dell’edizione 2018, è già però partita una rivoluzione. Il suo EP “Bologna” - in uscita a maggio - è infatti un mix di cantautorato ed elettronica. Jägermeister vuole rinnovare la propria accademia di produzione musicale per fornire ai nuovi talenti un master intensivo con lo scopo di dare una svolta alle proprie capacità tecniche e creative. La ricerca, quindi, verterà su soggetti con una forte visione artistica offrendo qualcosa di unico e inimitabile da raccontare al pubblico. - (PRIMAPRESS)